La Migliore corda da arrampicata


Per qualcuno che non si chiama Alex Honnold, la tua corda da arrampicata sarà la tua salvezza. Che tu stia arrampicando da solo o in coppia, è la tua corda che ti tiene al sicuro e tiene a bada il terreno. Avere una grande corda da arrampicata ti consente di rilassarti e concentrarti sul posizionamento successivo, riducendo al minimo le possibilità che non ne avrai mai bisogno. Il rapporto tra l’arrampicatore e la corda è quindi sia fisico che psicologico e per questi motivi è fondamentale avere una corda adatta e affidabile. Di seguito le migliori corde da arrampicata del 2019.

Guida all’acquisto di funi da arrampicata / FAQ

Come abbiamo scelto la nostra selezione di corde da arrampicata

Le corde da arrampicata in questa guida sono scelte da una combinazione di esperienze di vita reale, interviste con scalatori esperti, scalatori su roccia e su ghiaccio e informazioni fornite dai produttori.

Caratteristiche da cercare nella corda da arrampicata

  • Caduta – Tutti i cavi singoli e mezzo (vedi sotto) devono essere in grado di resistere ad almeno 5 cadute come specificato dall’UIAA. Le corde gemelle devono essere in grado di resistere ad un minimo di 12 cadute.
  • Allungamento statico – L’allungamento statico o di lavoro è il grado di allungamento di un cavo dinamico quando è attaccato ad esso un peso di 80 kg. Per cavi singoli e doppi, l’allungamento non deve superare il 10% della lunghezza totale del cavo. Mentre le mezze corde non devono superare il 12% di allungamento.
  • Allungamento dinamico – Questa è la distanza che un particolare cavo allungherà durante la prima caduta come valutato dall’UIAA. Anche se può sembrare che un allungamento più dinamico sia una buona cosa poiché ridurrà lo shock associato alla massima estensione della corda, in realtà un allungamento eccessivo può essere pericoloso in quanto espone uno scalatore al rischio di colpire una corda. o altro oggetto più in basso lungo la salita.
  • Forza d’impatto – Questa è la forza a cui è sottoposto il cavo durante la prima caduta valutata dall’UIAA.
  • Segno centrale – La maggior parte delle corde da arrampicata contemporanee ha un segno che indica il centro della corda. Questa è una conoscenza essenziale se vuoi usare la corda per la discesa in corda doppia.
  • Trattamento a secco – Il trattamento a secco aiuta una corda a resistere all’assorbimento dell’acqua. Questo è importante perché quando una corda si satura, è meno efficace in caso di caduta. Inoltre, come possono dirti gli scalatori di ghiaccio, l’acqua assorbita da una corda bagnata fredda spesso si congela, rendendo la corda rigida e difficile da maneggiare, per non parlare del fatto che è anche molto più pesante.
  • bicolore – Il bicolore è un altro modo in cui i produttori di corde indicano il punto medio di una corda. Molti arrampicatori preferiscono questo trattamento bicolore alla discreta tacca di mezzo perché dà l’indicazione più chiara e univoca di dove si trova la metà della corda. Le corde bicolore di solito costano un po’ di più, ma la maggior parte degli scalatori sarà d’accordo sul fatto che ne valga la pena finanziariamente.
  • Avviso di fine – Alcune (non tutte) corde hanno un filo incorporato o una tintura nera che indica che stai letteralmente raggiungendo la fine della tua corda. Questo può essere utile perché quando le persone si calano a volte perdono di vista dove si trovano rispetto alla corda.

Tipi di corde da arrampicata

  • Cavi singoli – In questo caso, “Singolo” indica che un particolare cavo è progettato e destinato ad essere utilizzato da solo e non in tandem con altri cavi in ​​un sistema. La stragrande maggioranza delle corde acquistate dagli scalatori sono corde singole che possono e vengono utilizzate per una varietà di salite diverse. Le stringhe singole sono generalmente indicate da un “1” cerchiato a ciascuna estremità della stringa.
  • Mezze corde – Le mezze corde sono pensate per essere la metà di un sistema a due corde. Questo tipo di sosta è più spesso indicato per strade rocciose e glaciali che richiedono più posizioni. Il sistema a mezzo cavo tende a ridurre la resistenza sul cavo. Inoltre, ci sono vantaggi pratici anche nell’utilizzo di due corde. Ad esempio, puoi legare le due corde insieme per eseguire un lungo bis. Inoltre, se una corda si rompe, hai un backup in atto. Tuttavia, il sistema a mezza corda richiede un livello tecnico superiore e ovviamente due corde sono più pesanti di una.
  • Corde gemelle – Le corde gemelle sono ideali per le vie lunghe su roccia e ghiaccio che tendono ad essere più o meno dirette, senza peregrinare e senza arrampicare. È un altro sistema a due corde. La differenza è che con i cavi gemelli i due hanno ancora attraversato ogni pezzo di protezione. Questo è il motivo per cui questo sistema è consigliato solo per i sentieri non erranti. I vantaggi del sistema a doppio cavo sono gli stessi del sistema a mezzo cavo: possibilità di richiamata più lunghe e ridondanza integrata in caso di rottura del cavo. Anche le corde gemelle tendono ad essere leggere, quindi il peso combinato di solito non è così grande come quello di due mezze corde.
  • corde statico – Le corde statiche hanno un allungamento minimo o nullo, il che le rende ideali per lavori di salvataggio, linee fisse, speleologia o qualsiasi altra applicazione in cui non si desidera che l’elasticità della corda interferisca con il compito da svolgere. caricare o abbassare uno scalatore che è stato ferito.

Corde da arrampicata faq

A cosa servono le corde da arrampicata?

Le corde sono un’attrezzatura essenziale per l’alpinismo e svolgono tre funzioni principali. Il primo è salvarsi in caso di caduta. Il secondo è quello di permetterti di tirare la tua attrezzatura da arrampicata su o giù su una superficie ripida o di abbassare uno scalatore ferito su quella superficie. E il terzo è quello di consentirti di calarti rapidamente e in sicurezza su una superficie ripida. Tutte le altre applicazioni sono secondarie.

Di che lunghezza di corda ho bisogno per arrampicarmi?

La lunghezza della corda necessaria dipenderà dalla lunghezza della salita e dalle sue caratteristiche. A causa dell’altezza limitata delle pareti da arrampicata indoor, la maggior parte delle corde da arrampicata non deve essere più lunga di circa 30 metri. Forse 40. I percorsi all’aperto possono essere considerevolmente più lunghi, tuttavia. Nella maggior parte dei casi avrai bisogno di almeno 50 metri di corda e in molti casi di più. L’ultima cosa che vuoi è finire la corda per la discesa in corda doppia. In genere le corde da 50 metri sono sufficienti per la maggior parte delle strade rocciose, a meno che non si affronti El Capitan. Tuttavia, è sempre una buona idea avere un po’ più di corda di quanto pensi di aver bisogno. Nel caso in cui.

Come lavare una corda da arrampicata?

Il lavaggio di una corda da arrampicata dovrebbe essere effettuato una volta all’anno o ogni volta che la corda è particolarmente sporca. Così è come si fa:

  • Riempi una vasca con acqua tiepida (non calda).
  • Aggiungi un po’ di pulisci corde (ce ne sono diversi disponibili su Internet o nel tuo negozio di articoli per esterni preferito).
  • Metti la corda nell’acqua e falla girare per diversi minuti.
  • A un certo punto, tira la mano per tutta la lunghezza per liberare lo sporco ostinato.
  • Ispeziona la corda per assicurarti che non sia danneggiata mentre la tiri attraverso la mano.
  • Scolare la vasca, quindi riempirla di nuovo con acqua tiepida pulita e scuotere nuovamente la corda.
  • Risciacquare più volte se necessario fino a quando l’ultimo risciacquo non produce sporco nell’acqua.
  • Asciugare la corda stendendola su un telo da mare o appendendola all’asta della tenda della doccia. Non esporlo alla luce diretta del sole, asciugarlo nell’asciugatrice.

Qual è la durata di una corda da arrampicata?

  • Se non hai mai usato la tua corda, dovresti buttarla via dopo 10 anni.
  • Se lo usi una o due volte l’anno e lo tieni pulito, dovrebbe durare 6 o 7 anni.
  • Se usi la corda una volta al mese, dovresti sostituirla dopo 5 anni.
  • Se usi la corda più volte al mese, massimo 3 anni.
  • Se lo usi ogni fine settimana, sostituiscilo ogni anno.
  • Se sei uno scalatore quotidiano, vorrai sostituire la corda ogni pochi mesi.

Inoltre, tieni presente che il numero di cadute a cui hai sottoposto la corda influirà quando sarà necessario sostituirla. Se hai raggiunto il numero massimo di gocce consigliato, dovresti sostituirlo, che sia nuovo o vecchio.

Come devo conservare la mia corda da arrampicata?

Avvolgere correttamente la corda, quindi riporla in una sacca per corda da arrampicata asciutta e impermeabile o appenderla a un piolo adatto sulla parete dell’area di stoccaggio, a condizione che l’area di stoccaggio sia fresca e asciutta e la corda non sia mai sospesa alla luce diretta del sole.

Di quale corda ho bisogno per salire in tandem?

La migliore corda da arrampicata per l’arrampicata in tandem è una corda singola, mezza o doppia adatta alla lunghezza della salita che stai intraprendendo e al sistema che stai utilizzando per arrampicarti. Quello che non vuoi usare è una corda statica in quanto questo tipo di corda non fa nulla e uno strappo eccessivo e violento saluterà l’altro scalatore se uno di loro cade, il che potrebbe far cadere anche loro.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti