Miglior equalizzatore audio

[wpas_products keywords=equalizzatore+audio]

Guida all’acquisto dell’equalizzatore audio

Come abbiamo scelto la nostra selezione di equalizzatori audio

Marca – Purtroppo, nel paese dell’elettronica, le imitazioni a buon mercato non si contano più. Ecco perché ci siamo rivolti a produttori con una comprovata esperienza nella produzione di dispositivi elettronici di buona qualità. In particolare, gli audiofili non vogliono accontentarsi di meno della perfezione sonora, motivo per cui abbiamo scelto marchi specializzati nel suono. Ciò garantisce che le tue orecchie non siano coperte quando ascolti musica, guardi film o persino giochi ai tuoi giochi preferiti.

Prezzo – Per il cacciatore di affari, abbiamo trovato alcuni EQ audio che sono convenienti, pur fornendo un grande valore in termini di pulizia e perfezionamento dei suoni. Certo, alcune persone vogliono solo il meglio e alcuni prezzi lo riflettono. Il prezzo dipenderà dal numero di canali o bande, nonché da una varietà di altre caratteristiche.

Riviste – Possiamo imparare molto dalle persone che hanno effettivamente testato gli EQ audio nella nostra selezione. Molti di loro sono audiofili che sanno cosa aspettarsi dal loro equalizzatore audio e non si tirano indietro se il loro equalizzatore non ha fornito i risultati attesi in termini di qualità e funzionalità. Abbiamo controllato le recensioni per vedere quali equalizzatori audio sono stati all’altezza delle aspettative. Se le recensioni erano buone, le abbiamo esaminate più da vicino. Sono state anche controllate le recensioni negative per vedere quali aspetti degli EQ audio potrebbero essere un rompicapo per i potenziali acquirenti.

Funzionalità da cercare negli equalizzatori audio

frequenze – La maggior parte frequenze su cui l’orecchio umano sembra concentrarsi sono compresi tra 60 Hz e 4 kHz. Tuttavia, ci sono una serie di fattori da considerare, come il luogo in cui ascolti la tua musica o i tuoi film e persino il rumore ambientale e l’ambiente circostante in generale. L’orecchio umano è in grado di captare frequenze di circa 20.000 Hz. Ovviamente alcune persone captano frequenze diverse e questo dipende anche da dove ti trovi.

decibel – Sappiamo tutti che l’unità di misura del suono è il decibel e alla maggior parte degli audiofili piace alzare il volume. Con un buon equalizzatore audio, dovresti essere in grado di aumentare o diminuire il volume di una particolare frequenza spostando il cursore verso l’alto o verso il basso. Anche le impostazioni più piccole possono cambiare drasticamente una particolare frequenza basata su di essa, quindi rilassati. Controlla le specifiche del produttore per vedere fino a che punto il tuo EQ può aumentare o diminuire.

Preset EQ – Un equalizzatore audio con preimpostazioni può semplificare la regolazione delle frequenze della tua musica. Le preimpostazioni per generi musicali come rock, jazz o musica classica possono aiutarti a evitare molti violini. Anche se queste impostazioni non ti danno il suono esatto che ti aspetti, sono un ottimo modo per i principianti di abituarsi al loro EQ. Inizia con i preset, quindi prova a farlo suonare esattamente come piace a te. Alcuni equalizzatori audio possono anche mostrarti come dovrebbe apparire la curva di frequenza della musica a seconda della modalità preimpostata che hai selezionato. Usalo e imparerai gradualmente dalle tue esperienze esattamente di cosa è capace il tuo equalizzatore.

Numero di bande – Diversi equalizzatori audio avranno bande diverse e alcuni ti daranno una gamma più ampia di altri. Cerca un equalizzatore audio con una varietà di bande diverse in grado di migliorare cose come bassi, sub-bassi, medio-bassi, medi alti, brillantezza e altro.

Filtri – I filtri audio possono amplificare, trasmettere o tagliare determinate gamme di frequenza. Lo fanno attraverso un circuito di amplificazione dipendente dalla frequenza. Un buon equalizzatore audio ti aiuterà anche a regolare la musica che ascolti e a rimuovere o modificare determinati suoni utilizzando i filtri.

Tipi di equalizzatori audio

Esistono cinque tipi principali di equalizzatori audio e sono i seguenti;

Equalizzatore a scaffali – Questo è il tipo più comune di equalizzatore audio e generalmente il più economico. Con un EQ shelving, puoi controllare gli alti e i bassi con relativa facilità, nonché aumentare o diminuire il guadagno e la frequenza centrale e la larghezza di banda sono fisse.

EQ di filtro passa alto / passa alto -low – La principale differenza tra un filtro passa alto e un filtro passa basso è la gamma di frequenze che trasmettono. Come suggeriscono i nomi, se osserviamo un equalizzatore audio con un filtro passa alto, consentirà il passaggio delle frequenze più alte, bloccando le frequenze più basse. Gli equalizzatori con filtro passa-basso consentono il passaggio delle basse frequenze, ma non delle alte frequenze.

Equalizzatore grafico – Gli EQ grafici sono molto apprezzati dai professionisti e da coloro che sono totalmente votati alla perfezione nella musica. Gran parte della musica registrata durante il XX secolo sarebbe stata registrata su un equalizzatore grafico. Per quanto buoni, era solo questione di tempo prima che venissero sostituiti con qualcosa di meglio. Ci sono ancora persone che usano gli EQ grafici, ma la maggior parte dei professionisti è passata a qualcosa di meglio.

EQ parametrico – Questo è l’equalizzatore audio che ha reso l’equalizzatore grafico relativamente obsoleto. Sono molto più precisi e incredibilmente versatili. La bellezza dell’equalizzatore parametrico è che puoi scegliere quale frequenza pivot si desidera equalizzare. L’equalizzatore parametrico può essere utilizzato per filtrare suoni e frequenze che non si desidera ascoltare.

Equalizzatore passa-banda – Un equalizzatore passa banda, chiamato anche filtro passa banda, viene utilizzato per consentire l’ascolto di un determinato intervallo di frequenze, eliminando quelle che non si desidera ascoltare. Viene anche utilizzato per migliorare il rapporto segnale/rumore e la sensibilità di un ricevitore.

FAQ – Equalizzatore audio

Che cos’è l’equalizzazione?

Musicalmente, l’EQ è il processo di modifica dei suoni e delle frequenze di una canzone o di un mix. Queste frequenze rientrano in determinate categorie e probabilmente ne hai sentite alcune, se non tutte, a un certo punto. Termini come bassi, alti, medi, ecc. sono tutti esempi di frequenze sonore. In ogni composizione musicale, hai una gamma di strumenti che gridano tutti insieme. Per l’hobbista, la musica potrebbe suonare bene, ma per il professionista potrebbe sembrare un po’ sbagliata. L’idea alla base dell’equalizzatore audio è eliminare o filtrare determinate frequenze per ottenere una canzone in perfetta armonia.

Ho bisogno di un equalizzatore audio?

Questa è una domanda difficile e dipenderà interamente da quanto è perfetta la tua musica. La persona media probabilmente non pensa nemmeno a equalizzare la musica, ma gli audiofili vorranno sicuramente filtrare quelle frequenze. Un principiante vorrà sicuramente prendere le cose molto lentamente, specialmente se sta creando, registrando o componendo una canzone o un mix. Anche un leggero cambiamento può cambiare drasticamente il suono, e non sempre in meglio.

La cosa da tenere a mente con un equalizzatore audio è che non vuoi lasciarti trasportare. In effetti, dovresti concentrarti sull’accordatura delle canzoni, non sulla modifica. Se stai componendo il tuo mix, non esagerare con suoni e strumenti diversi. Ci vogliono anni di lavoro professionale per padroneggiare il missaggio e l’equalizzazione, quindi quando sei nuovo nel gioco, mantienilo semplice e lavora su piccoli progetti, facendoti strada verso progetti più grandi man mano che acquisisci esperienza.

Devo usare i preset?

I preset sono un’ottima funzionalità per i principianti. Puoi scegliere tra rock, metal e praticamente qualsiasi genere di musica che ti piace. Tuttavia, servono solo come guida quando stai sperimentando un EQ per la prima volta.

Devo equalizzare con altoparlanti costosi?

Gli altoparlanti non devono essere i più costosi da utilizzare con l’equalizzatore audio. Alcuni altoparlanti di fascia media possono essere buoni quanto alcuni modelli di fascia alta. Tuttavia, fare attenzione durante l’equalizzazione. Puoi effettivamente danneggiare i tuoi altoparlanti con il tuo equalizzatore se non stai attento. Se accidentalmente hai un livello di uscita sbagliato che passa attraverso i tuoi altoparlanti, rischi di danneggiarli. Per verificare la presenza di danni, impostare i suoni attraverso gli altoparlanti su un livello di uscita più alto. Se il suono è distorto a un livello basso, l’altoparlante potrebbe danneggiarsi. La buona notizia è che la maggior parte degli altoparlanti moderni è progettata per gestire la distorsione a breve termine. Assicurati solo di ascoltare attentamente.

Come pareggiare?

Ci vuole un po’ di pratica per ottenere una canzone o un brano musicale particolare, ma ci sono alcuni passaggi che puoi seguire per abituarti all’EQ.

  • Controlla la tua attrezzatura. Prima di iniziare a spostare tutti i cursori e le manopole, assicurati che tutto ciò che deve essere collegato lo sia. Controlla anche che funzioni correttamente.
  • Ascolta la musica prima di iniziare. È probabile che la canzone o la musica siano già perfette e non vuoi cambiare qualcosa che è già fantastico.
  • Procurati le cuffie giuste o gli altoparlanti giusti. Ti aiuteranno a sentire la musica nel modo in cui dovrebbe essere ascoltata.
  • I difetti sottili possono quindi essere corretti. Inizia ad ascoltare la musica e usa i cursori sull’equalizzatore audio per apportare lievi regolazioni. Nessun grande movimento.
  • Scendi, non alzati. Gli esperti dicono che dovresti sempre equalizzare. Alcune frequenze diventano molto distorte quando si equalizza verso l’alto, il che non solo diminuisce la qualità del suono, ma può anche rendere molto più difficile il lavoro di equalizzazione del resto della musica.

Che tu sia un musicista professionista, un principiante o semplicemente qualcuno che insiste nell’ascoltare melodie perfette, un equalizzatore audio migliorerà sicuramente la tua musica. Puoi collegare un equalizzatore audio al tuo sistema audio di casa, in auto o anche in barca. Ci sono dozzine di diversi tipi di equalizzatori audio tra cui scegliere. Il punto principale da ricordare è che l’equalizzazione è un’arte che richiede un po’ di finezza e il miglior equalizzatore audio ti aiuterà a rendere la buona musica ancora migliore.

[wpas_products keywords=audio]


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti