Miglior riscaldatore per tende


Guida all’acquisto del riscaldatore per tende

Quando acquisti la tua tenda da campeggio, repellente per zanzare o amaca, cerchi qualità e sicurezza. Mentre qualsiasi riscaldatore per tende che trovi sul mercato sarà abbastanza sicuro da usare, devi pensare alla praticità del tuo utilizzo. Funzionerà bene all’interno di qualsiasi tenda che hai acquistato, ad esempio tenda da solo o tenda da viaggio? Riscalderà te, tua moglie e i tuoi figli? Poi c’è la sicurezza da considerare. Quando giochi con il fuoco, non vogliamo che ti scotti: ecco perché abbiamo pensato a ogni aspetto del processo di acquisto e abbiamo messo insieme una guida chiara per aiutarti a determinare cosa è meglio per la tua famiglia.

Tipi di riscaldatore per tende

Fondamentalmente, ci sono tre diversi tipi di riscaldatori per tende: apparecchi elettrici, apparecchi a propano e apparecchi a butano. Non c’è molto da dire: l’elettricità alla fine ti sfuggirà se prevedi di campeggiare per 2-3 giorni alla volta. Il butano si trasformerà da liquido a gas a una temperatura più elevata del propano, il che significa che un riscaldatore a butano non è il modello ideale per il campeggio invernale. Il propano è affidabile, brucia un po’ più velocemente del butano e mantiene la sua forma liquida nei climi più freddi.

Caratteristiche importanti a cui prestare attenzione

Tipo di scaldacqua – Come abbiamo appena spiegato nella sezione precedente, il tipo di scaldabagno dipenderà dal tipo di fonte di combustibile. Pianifica le condizioni meteorologiche e saprai di che tipo di riscaldamento hai bisogno.

Funzione di commutazione – Più comunemente nota come funzione di sicurezza, questa funzione spegne il riscaldatore se lo spingi accidentalmente durante il sonno, impedendo che un incendio spunti fuori di te mentre hai il sonno pesante. In breve, ti dà la pace della mente.

Rumore – Persona con un sonno leggero? A seconda di quanti decibel produce il riscaldatore, avrai una notte difficile. Non è consigliabile portare cuffie o tappi per le orecchie a cancellazione di rumore in natura, quindi è meglio conoscere il livello di rumore e sapere come conviverci, o lasciare che quel fattore determini la tua decisione finale.

Dimensioni peso – Non hai un mulo da soma: trasporterai questo prodotto dentro e fuori dal bosco da solo, quindi prestare molta attenzione alle specifiche di peso e dimensioni sarà fondamentale. Non vuoi viaggiare come un buffone solo per soddisfare le tue esigenze; tutto deve essere un viaggio senza interruzioni dentro e fuori dal bosco.

FAQ – Riscaldatore per tende

Di quanto calore nelle misurazioni BTU ho bisogno?

BTU sta per unità termiche britanniche e c’è un modo abbastanza semplice per calcolare quanto ti serve. Definisci la tua metratura, o piedi cubi, dimensionando l’altezza, la larghezza e la lunghezza dell’interno della tenda. Quindi, considera il materiale e il suo spessore. Se vai con una tenda molto sottile e fuori fa freddo, avrai bisogno di un aumento.

Le tende avranno un grado di isolamento. Guardali e moltiplica il numero che dai in base alle probabilità. Un punteggio di due equivale a condizioni meteorologiche normali, mentre un punteggio di otto (il massimo) corrisponde a condizioni di congelamento e congelamento. Se hai, diciamo, 100 piedi cubi di spazio e ti accamperai in pieno inverno, probabilmente avrai bisogno di un riscaldatore da 800 BTU per un isolamento e una ritenzione di calore ottimali.

Qual è la temperatura “troppo alta” per la mia tenda?

In breve, se questo sta influenzando la tua respirazione o se stai sudando copiosamente sotto i vestiti, hai troppo calore nella tua tenda. I nostri corpi non si svegliano sempre quando fa troppo caldo o troppo umido, e il clima caldo può simulare la febbre. Se il calore spinge la tua temperatura corporea interna al di sopra di 106,1, stai entrando in un’area (discutibile) in cui puoi iniziare a soffrire di un lento danno cerebrale.

Ok, è un po’ buio lì per un minuto. Ecco perché ti consigliamo di impostare alcune sveglie sul telefono, portare sveglie con batterie di riserva o interrompere il sonno per monitorare il caldo nella tenda, soprattutto se fuori fa molto freddo.

Qual è il problema con Coleman?

Per anni, Coleman è stato il marchio numero uno a cui tutti si rivolgono per mantenere calda la propria tenda durante i viaggi in campeggio. Soprattutto se esci in inverno, scoprirai che tutti e la loro nonna consigliano un riscaldatore per tenda Coleman. È un grande marchio, ma più i tempi cambiano, più cambia l’affidabilità del marchio. Non sono gli unici là fuori e, come tali, non hanno una presa salda. I modelli di riscaldatori per tende Coleman sono sempre ottimi per riscaldare la tua tenda in inverno, ma ci sono molte marche, modelli e tipi di riscaldatori per tende che sono anche soluzioni perfette. Non optare per il marchio irriducibile quando si tratta di tenerti al caldo in caso di maltempo, soprattutto quando si tratta di caffè o tazza.

Suggerimenti per la sicurezza quando si utilizza un riscaldatore per tenda

Non è facile come lasciarlo cadere, accenderlo e sperare che non accada nulla di male. Dovresti usare tutti i possibili consigli di sicurezza per assicurarti che non solo te stesso, ma anche gli altri membri del tuo gruppo siano al sicuro. Quando tutti si affidano a te, che metti il ​​fuoco dentro, per occuparti degli affari, non puoi deludere. Non devi limitarti a una stagione per campeggiare; usare il riscaldatore per tenda da campeggio in inverno allunga la stagione, perché la natura è stata progettata per inchinarsi a noi. Non il contrario.

  1. Evita le tribune

Se il tuo modello è dotato di un supporto integrato, come il Texsport sulla nostra lista con la ruota a pale, usa quello. Questi sono costruiti individualmente per modelli specifici in mente, dalle aziende che li producono. Tuttavia, se sei arrabbiato con l’altezza del radiatore dal pavimento, la cosa più importante da ricordare è di non utilizzare un oggetto per sollevare il radiatore o il condizionatore portatile ancora più in alto. Una cassa di latte o un pezzo di legna da ardere possono sciogliersi o provocare un incendio sotto il comando di un riscaldatore, oltre a lanciare il tuo riscaldatore a una distanza maggiore se cade, il che potrebbe bruciare il tuo sacco letto, la tua culla o un membro del tuo gruppo (bambino).

  1. Posizionamento appropriato

Posizionare il riscaldatore al centro dello spazio della tenda è assolutamente ottimale per una corretta distribuzione, ma non è sempre pratico. Sebbene la tua tenda abbia un design ergonomico e compatto, non è fatta per resistere ai riscaldatori della tenda. Invece, devi pensare in modo logistico, mantenendolo lontano dai bordi. Questa è una situazione difficile, ma tutto dipende dalla forma interna della tua tenda. Usa il tuo miglior giudizio e ricorda che il bordo della tenda non deve toccare direttamente il riscaldatore perché si sciolga o prenda fuoco.

  1. Tieni lontano il pennello

Se ti trovi nel mezzo della foresta e non hai preso il percorso più semplice per un campeggio o un campeggio, la tua priorità è assicurarti di scegliere il posto giusto. I campeggi non sono esattamente duri, ma arrivano con la consapevolezza che ogni area è costruita specificamente così com’è per un motivo. Se ti trovi sul suolo della foresta, fai attenzione alla spazzola secca, alle foglie e ai ramoscelli. Se il tuo riscaldatore prende fuoco, si diffonderà.

  1. Comprendi il calore massimo del tuo modello

Se leggi il libretto che ricevi con qualsiasi modello che decidi di acquistare, potrai vedere il calore massimo che il tuo riscaldatore per tenda può raggiungere. Comprendere la potenza del tuo forno può aiutarti a giudicare meglio quando è il momento di installarlo e capire se il tuo forno ha anche il potenziale per accendere un incendio.

Come installare correttamente il riscaldatore della tenda

La sicurezza prima. Per quanto quadrato possa sembrare, è vero, soprattutto nel caso in cui si installi il riscaldatore della tenda da campeggio senza radere il posto fino a terra. Portare con sé un riscaldatore per tenda è fondamentale per il proprio comfort e per controllare la temperatura corporea di tutti. È sempre consigliabile portare con sé altri mezzi di riscaldamento, soprattutto se è la prima volta che si utilizza un riscaldatore per tenda; non vuoi rimanere senza cartucce di propano o butano. Ecco una guida passo passo su come impostare il riscaldatore della tenda per una sicurezza e un funzionamento ottimali.

  1. Disimballaggio e montaggio richiesti

Sì, stiamo andando al punto di partenza. Il tuo radiatore potrebbe richiedere piccole parti di assemblaggio, che non ti richiederanno molto tempo. La cosa principale da notare qui è il libretto e tutte le informazioni che sono avvolte all’interno. Si rivelerà prezioso in seguito, soprattutto se lo ricordi. Siamo tutti colpevoli di “perdere” libri di testo, soprattutto se hai un cassetto delle cianfrusaglie che probabilmente conterrà una vecchia fiaschetta!

  1. Installazione della bombola di propano

Ci muoveremo velocemente finché non sarai nella tenda, cercando di installare il tuo riscaldatore a propano. Non tutti i modelli sono forniti con un tubo corto. Se ne hai uno, ottimo. In caso contrario, ce ne occuperemo noi. Ogni riscaldatore per tenda a propano che acquisti avrà un posto dove puoi collegare direttamente il tuo serbatoio e aprire la valvola. Determina la posizione della tua tenda e assicurati che né essa né la bombola di propano si capovolgano con il vento o con movimenti leggeri.

  1. Regolazione del butano

Il butano è lo stesso carburante utilizzato negli accendini Bic di tutte le stazioni di servizio in America. Il butano è disponibile in piccole confezioni, come le cartucce, e in genere dura circa il 20% in più rispetto al propano. Tuttavia, bruciano allo stesso calore e producono la stessa temperatura fino alla frazione di grado, quindi non lasciare che il propano vs. il butano sarà un importante punto vendita per te. Proprio come l’installazione della bombola di propano, trova un posto dove non si ribalti e lontano dagli effetti personali, dalla spazzola e dai bordi della tenda. Con il butano, sarai in grado di inserire la tua cartuccia, il che renderà l’installazione un po’ più semplice rispetto a uno scaldabagno a propano. Le aree della cartuccia saranno chiaramente visibili e, una volta cliccata, voilà! L’hai già fatto.

  1. Infatti il ​​riscaldamento della tenda

Ogni modello è diverso, ma è un po’ così: usa l’accenditore elettrico e osserva il calore che fuoriesce. Saprai subito se funziona o meno. Il processo di accensione è semplice. Ricorda questo: se devi spegnere il riscaldatore della tenda, devi assicurarti che non sia rimasto carburante per ventilare il calore. Esegui il tuo propano per spegnerlo, o premi il tuo interruttore / pulsante per spegnere l’uscita del butano e salva il resto per dopo.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti