Miglior rilevatore di fumo


Guida all’acquisto del rilevatore di fumo e domande frequenti

Come abbiamo scelto la nostra selezione di rilevatori di fumo

Esami – L’esperienza dell’utente è essenziale per ogni prodotto, poiché aiuta i potenziali acquirenti a farsi un’idea del livello di qualità del risultato. Consente inoltre agli utenti di valutare la funzionalità dei prodotti rispetto alle promesse fatte dal produttore.

Prezzo – Il costo di un rilevatore di fumo dipende dal produttore. Per il nostro elenco di consigli, abbiamo cercato prodotti facili da portare in viaggio e che forniscano un servizio eccellente anche con un uso regolare. I nostri prodotti preferiti sono incredibilmente convenienti, con prezzi che piacciono a molti utenti.

Caratteristiche da cercare nei rilevatori di fumo

Ci sono molti fattori a cui i potenziali clienti dovrebbero prestare attenzione prima di scegliere un rilevatore di fumo per la propria casa o ufficio. Questi fattori sono essenziali per ogni acquisto, poiché non tutti i modelli sono costruiti allo stesso modo. Avere queste considerazioni a portata di mano renderà il processo di selezione più accessibile e più breve per te.

Alimentazione elettrica – Spesso vengono utilizzati due sistemi per aiutare il funzionamento dei rilevatori di fumo. Questi sono sistemi cablati e alimentati a batteria. Funzionano di concerto con l’impianto elettrico della tua casa per consentire al rilevatore di funzionare anche in caso di interruzione di corrente. L’opzione migliore per la tua casa si è rivelata essere l’allarme cablato. Questi sistemi sono la maggior parte delle volte installati con un aiuto professionale, ma sono i migliori per mantenere la tua casa al sicuro.

Collegamento – Alcuni rilevatori di fumo possono essere collegati tra loro o con rilevatori di monossido di carbonio in modo che si spengano tutti in caso di emergenza. Questa caratteristica è essenziale per gli edifici a più piani, dove gli allarmi dovrebbero essere uditi a tutti i livelli. A seconda del tipo di edificio, dovrai pensare alla possibilità di collegare altri rilevatori al modello che hai scelto.

Pulsante Silenzio/Test – La possibilità di disattivare la sveglia premendo un pulsante è più semplice rispetto allo spegnimento dell’intero dispositivo. Fai attenzione con i modelli dotati di pulsanti di silenzio poiché sono stati progettati per rimanere silenziosi una volta attivati ​​fino a quando non viene rilevato un trigger persistente. Ci sono alcuni modelli con un pulsante mute e altri con due pulsanti. In quest’ultimo caso, un pulsante è destinato ai falsi allarmi, mentre il secondo è utilizzato per avvisare gli utenti della batteria scarica. Può variare, ma in generale il pulsante di batteria scarica può essere disabilitato per periodi più lunghi rispetto al normale allarme.

Luci – In caso di incendio, le luci lampeggianti possono essere viste dal tuo rilevatore di fumo. Questa funzione è molto importante per il funzionamento del sensore in quanto aiuta ad avvertire gli utenti di un pericolo imminente, in particolare i non udenti. Dovrebbe essere preso in considerazione durante il processo di selezione al fine di facilitare la notifica a tutti gli utenti del prodotto.

Rilevamento CO – Alcuni produttori di rilevatori di fumo hanno creato modelli multifunzione. Questi modelli servono sia come rilevatori di fumo che come rilevatori di monossido di carbonio. Spesso mostrano i livelli di co nella tua casa che si sono rivelati molto utili per gli utenti, poiché i nostri sensi non sono in grado di rilevare un aumento del monossido di carbonio. Per la maggior parte di questi modelli, visualizzano il livello massimo di co dall’ultimo ripristino per informare gli utenti di eventuali miglioramenti verificatisi durante la loro assenza.

Tipi di rilevatori di fumo

Con l’emergere di nuove tecnologie all’avanguardia, i rilevatori di fumo stanno diventando più intelligenti che mai. Dal doppio sensore al rilevatore di fumo wifi, le novità sono infinite. Ecco tre dei più comuni sul mercato.

Rilevatore di fumo a ionizzazione – Il rilevatore di fumo a ionizzazione viene attivato dal vapore della doccia o dal fumo del cibo bruciato. È in grado di rilevare le piccole particelle tipiche degli incendi a fiamma rapida. Sono noti per i loro falsi allarmi e come tali non sono raccomandati per l’uso in spazi come cucine e bagni. I sistemi di allarme a ionizzazione sono costruiti con materiale radioattivo che ionizza l’aria per creare una corrente tra due piastre caricate elettricamente.

Rilevatore di fumo fotoelettrico – Un altro tipo di rilevatore di fumo è il sistema di rilevamento del fumo fotoelettrico. Questo tipo di rilevatore di fumo è adatto per rilevare incendi senza fiamma poiché è stato progettato per rilevare il fumo. L’allarme viene attivato dal riflesso della luce diffratta dal sensore di luce del sistema, un’azione che si verifica ogni volta che il fumo entra nel prodotto. Questi dispositivi sono noti per attivare gli allarmi in caso di accumulo di polvere.

Rilevatori di fumo a doppio sensore – I rilevatori di fumo a doppio sensore utilizzano rilevatori fotoelettrici e a ionizzazione per il loro funzionamento. Alcuni modelli richiedono che venga attivato un solo sensore prima che venga attivato l’allarme, il che spesso si traduce in più falsi allarmi. C’è un secondo gruppo che ha bisogno dell’attivazione di entrambi i sensori affinché il segnale si spenga, il che è uno svantaggio in quanto spesso ritarda l’attivazione dell’allarme.

Domande frequenti sui rilevatori di fumo

È preferibile un rilevatore di fumo a ionizzazione o fotoelettrico?

La soluzione migliore per la tua casa è utilizzare rilevatori di fumo dotati sia di tecnologia fotoelettrica che di tecnologia a ionizzazione, modelli spesso indicati come allarmi combinati. Queste unità sono le migliori perché la loro versatilità offre ai clienti tutti i vantaggi che ogni tipo di sistema di allarme ha da offrire. Inoltre, possono gestire entrambi i tipi di incendi e informare rapidamente i residenti dell’edificio per aiutarli a mettersi al riparo. La cosa principale a cui gli utenti dovrebbero prestare attenzione nei sistemi combinati è la loro certificazione da parte dell’ULC che afferma che ha soddisfatto tutte le specifiche e le linee guida pertinenti.

I rilevatori di fumo cablati sono migliori delle batterie?

Secondo le nuove normative statali, i rilevatori di fumo autorizzati sono quelli che utilizzano rilevatori di fumo cablati e interconnessi a doppia funzione, con batterie agli ioni di litio sigillate di 10 anni. I sistemi di rilevamento del fumo interconnessi sono unità che possono essere collegate ad altri rilevatori di fumo in modo che, in caso di incendio, tutti gli allarmi correlati suoneranno contemporaneamente. Inoltre, le unità interconnesse a doppia funzione dovrebbero essere in grado di rilevare il calore di fuochi aperti e il fumo di un fuoco senza fiamma.

Dovremmo installare un rilevatore di fumo in cucina?

A seconda del modello acquistato, puoi posizionare il rilevatore di fumo nella tua cucina. È essenziale che i clienti leggano il manuale del prodotto per scoprire come funziona. La posizione del tuo rilevatore dipenderà dalle dimensioni della tua casa e dalla sua disposizione. Per le cucine, è consigliabile non trovare il rilevatore di fumo entro 10 piedi dalla stufa.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti