Miglior coltello da immersione


Guida all’acquisto del coltello da immersione

Ci sono una serie di criteri che dovresti tenere a mente prima di depositare i tuoi soldi duramente guadagnati su un coltello da immersione. Loro includono:

  • Formato – Un enorme coltello sarà ingombrante sott’acqua e in gran parte inutile. Se sei un ragazzo alto o una ragazza alta, vorrai una lama che non sia più lunga di 4 o 5 pollici. Qualsiasi cosa più grande è semplicemente esagerata. Se sei di altezza media o un po’ meno, usa una lama di 3 o 4 pollici al massimo. Una lama più grande spaventerà i pesci e i tuoi compagni subacquei. Puoi anche considerare un coltello pieghevole come il nostro preferito, lo Spyderco Pacific Salt.
  • Avanguardia – Hai opzioni di base quando si tratta del tipo di tagliente del tuo coltello. Fondamentalmente, un righello dritto è utile per tagliare corde di plastica e di diametro inferiore, mentre un righello seghettato sarà utile su corde di diametro maggiore o per tagliare le alghe. Idealmente, otterrai un coltello con entrambi.
  • Materiale la lama – La maggior parte degli strumenti di immersione utilizza l’acciaio inossidabile per le loro lame. L’acciaio inossidabile 420 è un bene Materiale lama perché si affila facilmente, tiene abbastanza bene il filo e, se mantenuta correttamente e oliata regolarmente, non si corrode. Il 420C farà ancora meglio. Ma se vuoi davvero una lama che resista all’esposizione costante all’acqua salata, avrai bisogno del titanio. È più leggero dell’acciaio inossidabile, si tiene bene in mano ed è (quasi) impermeabile alla corrosione.
  • Design del Lama – Quando si tratta di coltelli da sub, avrai bisogno di una lama dritta, una lama seghettata (o una sezione della lama) e una tacca per tagliare la lenza e la piccola corda. Puoi anche optare per una lama con punta smussata, poiché riducono notevolmente la possibilità di incidenti dolorosi e non perforano il tuo gonfiabile.
  • Design della maniglia – Il tipo di maniglia che scegli dipenderà interamente da te. I coltelli da immersione sono realizzati con manici e materiali diversi perché persone diverse hanno mani di dimensioni diverse che reagiscono in modo diverso a materiali e forme diverse. La cosa più importante è che ti senta assolutamente a tuo agio a lavorare con il coltello sott’acqua.
  • Capacità di taglio – Porti con te un coltello in acqua per un motivo principale: per tagliare le cose. Pertanto, ti servirà una lama che tenga bene la lama e non abbia bisogno di essere riaffilata ogni volta che liberi una tartaruga da una rete da pesca abbandonata.
  • Facilità d’uso – Ciò che è facile per uno non è così facile per un altro. I coltelli migliori sono quelli che non hai mai dovuto maneggiare. Si siedono saldamente nel loro fodero, scivolano facilmente fuori dal loro fodero e forniscono una presa salda e sicura. Se hai un coltello pieghevole, dovrebbe aprirsi di scatto senza reagire e la lama dovrebbe bloccarsi in posizione in modo da non perdere un dito quando si tenta di tagliare lenze o vecchie corde.
  • Resistenza alla corrosione – Porti con te un coltello nell’acqua per tagliare le cose. Ma lo metti in acqua salata. Quindi, oltre a poter trattenere un bordo, deve anche resistere agli effetti corrosivi dell’immersione. L’acciaio inossidabile 420 fa un buon lavoro in questo senso. Il 420C fa un lavoro migliore. L’acciaio inossidabile H1 fa un lavoro ancora migliore e nella parte superiore della catena alimentare del coltello da immersione c’è il titanio, che ha una resistenza alla corrosione più naturale rispetto all’acciaio inossidabile.
  • Durata – Quando si tratta di attrezzatura subacquea, la durata è fondamentale. Non vuoi che il tuo coltello si lasci andare quando sei rimasto impigliato nelle linee mentre ti tuffi in un relitto. È preferibile una lama a tutto codolo, in quanto non ti prenderà mai. Vuoi anche che la tua lama sia fatta del miglior tipo possibile di metallo resistente alla corrosione (vedi sopra). Una guaina resistente è altrettanto importante perché il tuo coltello non ti sarà molto utile se la guaina si apre e perdi il coltello.
  • Maneggiare – Ci sono tanti tipi di manici quanti sono i coltelli da sub. La scelta dipenderà da come reagisci alle diverse forme e trame. Che si tratti di vera gomma, composti di gomma artificiale, plastica, paracord, metallo nudo o altro, e che si tratti di ossa nude o modellate in modo elaborato per adattarsi alla tua fisiologia, la cosa più importante è che ti senta bene quando lo tieni in mano.

Tipi di coltelli subacquei:

  • Punta smussata – Abbiamo parlato brevemente della punta smussata sopra. Fondamentalmente, la lama a punta smussata ti aiuta a evitare di ferire te stesso o qualcun altro o di forare accidentalmente il tuo gonfiabile. Questi sono spesso consigliati per coloro che hanno meno esperienza con l’uso di un coltello sott’acqua. Anche se la verità è che le persone di tutti i livelli di esperienza li usano. La punta smussata ti aiuta anche ad aprire o separare le cose ed è utile per incidere o scalpellare in qualche altro modo.
  • punta appuntita – La punta affilata spesso facilita il taglio, ma è anche popolare tra coloro che amano la pesca subacquea. Se hai una discreta esperienza nell’uso dei coltelli sott’acqua, una punta affilata non dovrebbe essere un problema.

Domande frequenti sul coltello da immersione

Cos’è un coltello da sub?

Un coltello da immersione è un pezzo di attrezzatura subacquea che i subacquei usano per tagliare ostacoli come lenze, reti abbandonate, corde e altro. Non sono pensati per essere uno strumento di autodifesa o per essere utilizzati per scopi aggressivi diversi dalla pesca subacquea. La maggior parte dei subacquei occasionali non utilizzerà mai un coltello da immersione. Ma chi si immerge regolarmente li considera essenziali.

Come usare un coltello da sub?

Come dicevamo, un coltello subacqueo non è un’arma, è uno strumento utilizzato per facilitare le immersioni subacquee. Se i subacquei incontrano lenze o reti abbandonate, spesso devono attraversarle per raggiungere relitti o simili. Sono anche comunemente usati per aiutare i subacquei intrappolati dalla vegetazione, come le grandi foreste di alghe. Inoltre, i subacquei trovano sempre più necessario salvare la vita marina che è stata intrappolata o impigliata nei detriti delle attività umane, come vecchie reti, rastrelliere di plastica da 6 pacchi e lenze.

Come affilare il miglior coltello da sub?

Ad un certo punto dovrai affilare il tuo coltello da immersione e fortunatamente affilare il bordo dritto è abbastanza facile, mentre affilare un bordo frastagliato non lo è. L’affilatura di un bordo seghettato è probabilmente la cosa migliore da lasciare ai professionisti in quanto sono coinvolte alcune attrezzature speciali e richiede anche tempo. L’affilatura di una riga diritta è un processo in due fasi che prevede sia la molatura che la lappatura. La maggior parte dei coltelli beneficia di un regolare rodaggio e non ha bisogno di essere affilata tutte le volte che potresti pensare. Molte pietre per affilare sono dotate di un lato di molatura e di un lato di levigatura. Consulta la nostra guida ai migliori affilacoltelli sul mercato.

Dove attaccare un coltello da sub?

Un coltello da sub è solitamente attaccato alla cintura o alla gamba. Tutto ciò che serve per attaccare il coltello alla cintura è una semplice clip. Alcuni coltelli sono dotati di questa clip integrata. Altri hanno una clip integrata nella guaina. Altri ancora hanno una clip rimovibile sulla guaina. Molti subacquei preferiscono avere il coltello legato alla gamba. Poiché le braccia di solito sono rilassate e si trascinano durante l’immersione, sono in una posizione perfetta per raggiungere semplicemente la gamba e rimuovere il coltello dalla fondina.

Come pulire un coltello da sub?

Mantenere il tuo coltello da immersione in ottime condizioni è più facile di quanto tu possa pensare. Sebbene le lame in titanio o in acciaio inossidabile H1 in teoria non richiedano la stessa manutenzione, ad esempio, delle lame in acciaio inossidabile 420, dovresti comunque prendere l’abitudine di pulire il coltello in acqua dolce dopo ogni immersione. . Questo rimuoverà il sale che si attacca al metallo. Una volta che la lama è completamente asciutta, è anche una buona idea strofinare un po’ di olio minerale e rimuovere l’eccesso prima di riporre il coltello.

Come pulire la ruggine dal tuo miglior coltello da immersione?

Nella maggior parte dei casi, la ruggine leggera può essere rimossa con lana d’acciaio, un tampone di scotchbrite o persino gelatina di mare. Per assicurarsi che la corrosione rimanga lontana, iniziare a pulire e oliare la lama come descritto sopra.

Quale è meglio: acciaio inossidabile o titanio?

La maggior parte dei coltelli da immersione sono realizzati in acciaio inossidabile. 420 e 420C sono tipi popolari di acciaio inossidabile utilizzati negli strumenti per immersioni. Entrambi forniranno una discreta resistenza alla corrosione, ma dovrai eseguire una manutenzione regolare della lama. L’acciaio inossidabile H1 è stato sviluppato in Giappone e ha una resistenza alla corrosione superiore rispetto all’acciaio inossidabile 420 o ad altri acciai inossidabili di qualità inferiore. Tuttavia, nessuna delle leghe di acciaio inossidabile comunemente utilizzate può competere con il titanio. Il titanio ti costerà di più, questo è certo. Ma il tuo coltello dovrebbe fornire anni di servizio senza corrosione purché lo mostri con il minimo TLC.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti