Miglior frullatore a immersione


Mescolare gli ingredienti a mano richiede molto lavoro manuale, spesso molto difficile. Oltre al lavoro investito, questo metodo è noto anche per essere dispendioso in termini di tempo, a seconda degli elementi da miscelare. Il peggior incubo di ogni cuoco è scoprire, dopo ore di intenso lavoro manuale, un enorme globo di ingredienti non mescolati che si estende sul fondo della sua ciotola. Per evitare di dover mescolare di nuovo, scienziati e ingegneri hanno creato miscelatori manuali. Si tratta di attrezzature da cucina inventate per aiutare gli appassionati di cibo e cucina a combinare grandi quantità di ciò che desiderano. Sono anche molto convenienti e assicurano che la tua miscela uscirà più liscia di quanto tu possa mai fare. Questo articolo dà un’occhiata ai migliori frullatori a immersione sul mercato.

Guida all’acquisto del frullatore a immersione e domande frequenti

Di seguito sono elencate alcune delle migliori qualità che ti consigliamo di considerare prima di investire in uno degli ultimi frullatori a immersione per la tua cucina.

Qualità – Assicurati sempre di investire in asset di qualità che sono stati costruiti e progettati per durare. Prestare attenzione alla plastica priva di BPA e all’acciaio inossidabile di alta qualità che resiste alla corrosione. Più robusta è la costruzione del tuo frullatore a immersione, più continuerà a funzionare nel tempo.

Accessori – La maggior parte delle fruste manuali viene fornita con un mixer di base, ma molte sono dotate anche di una serie di altri accessori utili che potresti apprezzare, soprattutto se ti piace la cottura. Se vuoi davvero ottenere il massimo dal tuo sbattitore manuale, cerca opzioni come fruste, ganci per impastare e accessori per fruste. Se sai che non li userai mai, non preoccuparti, poiché finiranno per occupare spazio prezioso nel cassetto della cucina.

Velocità – La maggior parte delle fruste manuali della nostra lista ha 5 o 9 velocità. Cerca opzioni aggiuntive, come le impostazioni di avvio a bassa velocità, in modo da poter iniziare a mescolare le cose gradualmente e ridurre al minimo il disordine o gli schizzi di ingredienti. La regolazione della velocità del turbo è utile anche quando è necessario aumentare la potenza di miscelazione.

Presa e comfort – È essenziale per il tuo comfort generale, soprattutto se hai programmato una lunga sessione in cucina, che il tuo frullatore sia naturale e comodo da impugnare. Considera quale stile di maniglia ti piace e che tipo di ergonomia vuoi dargli. Preferisci un manico con impugnatura gommata dai contorni morbidi? Dovrebbe adattarsi perfettamente alla tua mano e preferibilmente essere antiscivolo. Considera anche la posizione dei pulsanti di controllo in modo che sia facile da usare.

il il peso – Non devi lottare per tenere e azionare il frullatore a immersione. Dovrebbe essere robusto ma abbastanza leggero da essere comodo e poco ingombrante da maneggiare. Se è troppo leggero, avrai anche difficoltà a controllare il frullatore, quindi scegli un dispositivo di peso medio.

Formato – La dimensione che scegli dipende dalle tue preferenze personali, dal volume degli ingredienti che intendi mescolare regolarmente e dallo spazio che hai a disposizione. I mixer manuali sono progettati per essere più compatti dei mixer stand, con unità più piccole che sono più adatte per un uso occasionale, mentre un’unità più grande potrebbe essere più adatta se cucini regolarmente. Assicurati di investire nella capacità dimensionale che funziona meglio per te.

Magazzinaggio – Se non hai molto spazio, potresti prendere in considerazione una delle opzioni fornite con la sua scatola di immagazzinaggio integrata. Questo non solo significa che sono facili da riporre in un cassetto, ma puoi anche assicurarti di non perdere mai nessuno degli accessori o il cavo di alimentazione. I modelli compatti con parti staccabili sono la scelta migliore se non hai molto spazio libero nell’armadio.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti