Miglior avvitatore a impulsi a batteria


Guida all’acquisto e domande frequenti dell’avvitatore a percussione a batteria

Come abbiamo scelto la nostra selezione di avvitatori ad impulsi a batteria

I prodotti che sono stati aggiunti alla nostra ambita guida all’acquisto sono stati aggiunti perché combinano tutti potenza e versatilità, affidabilità e una fantastica revisione tra pari. Che si tratti di professionisti o principianti entusiasti, la nostra linea di avvitatori a impulsi a batteria è il lavoro di un gran numero di revisori. Abbiamo cercato di riunire una varietà di elettroutensili di tutti i marchi migliori e affidabili della categoria, insieme a una buona rappresentazione delle fasce di prezzo per soddisfare qualsiasi budget.

Caratteristiche da cercare negli avvitatori a impulsi a batteria

C’è una vasta gamma di scelta e flessibilità quando si tratta di scegliere un avvitatore a impulsi e ciò che è giusto per una persona potrebbe non essere giusto per un’altra. Per quelli di voi che hanno bisogno solo di una chiave inglese occasionale piuttosto che usarne una ogni giorno, ad esempio, le vostre esigenze saranno davvero diverse, così come il vostro budget. Diamo quindi un’occhiata ad alcuni dei criteri e delle caratteristiche principali che potresti voler prendere in considerazione prima di acquistare questo nuovo avvitatore a impulsi a batteria.

Batteria – Il tuo avvitatore a impulsi a batteria è utile solo se è completamente alimentato e pronto ad aiutarti con il lavoro. Esistono due tipi di batterie, una delle quali è più potente, più costosa e più nuova nel mondo degli avvitatori ad impulsi, è il modello Lithium-Ion. Questi hanno una carica stabile e affidabile e nel complesso sono probabilmente la soluzione migliore. L’alternativa sono le batterie al nichel-cadmio, che esistono da molto più tempo e sono sempre meno popolari.

Coppia e potenza – La potenza e l’affidabilità della tua chiave inglese dipendono dalla coppia complessiva che è in grado di fornire. Maggiore è la potenza, più utile sarà lo strumento nell’affrontare una vasta gamma di compiti più impegnativi. La coppia massima è il numero principale a cui dovresti essere interessato, ma vale anche la pena considerare l’RPN (giri al minuto) e l’IPM (impatti al minuto) che la tua marca di avvitatori ad impulsi può fornire.

Maneggiare – Il maneggiare è essenziale se utilizzerai il tuo asciugamano motorizzato per lunghi periodi di tempo. Hai bisogno di un oggetto dai contorni ergonomici e progettato per stare comodamente in mano mentre lavori. Dovresti cercare un’impugnatura gommata testurizzata con un buon posizionamento del grilletto in modo da poter maneggiare, tenere e correre efficacemente con una mano.

Portabilità – Optando per qualcosa di cordless, alla fine avrai molta più flessibilità e la portabilità per andare ovunque e portare con te quell’avvitatore a impulsi. Finché mantieni il controllo della carica della batteria, non puoi battere un avvitatore a impulsi a batteria per darti la libertà di vagare liberamente in un luogo di lavoro senza dover essere collegato a una presa di corrente. rendendo gli spazi ristretti più difficili da navigare.

Trigger variabile – Cerca un trigger a velocità variabile se desideri la versatilità e la flessibilità per poter regolare la velocità con cui stai lavorando a seconda del progetto in corso.

Tipi di avvitatori a impulsi a batteria

D’une manière générale, il existe deux catégories différentes de clés à chocs : les clés à chocs pneumatiques, que l’on pourrait aussi appeler clés pneumatiques, et les clés à chocs électriques, qui peuvent être équipées ou non d’un cordon d ‘Alimentazione. Naturalmente, hanno tutti i loro punti di forza e di debolezza relativi, pro e contro e differenze di prezzo. Facciamo una breve descrizione di seguito di due dei tipi più popolari che sono in primo piano nella nostra recensione di oggi, Cordless Impact vs. Air Impact Wrench.

Avvitatore a impulsi a batteria – Una scelta popolare grazie alla flessibilità che sono in grado di fornire, un avvitatore a impulsi a batteria è alimentato da batterie, tipicamente agli ioni di litio o al nichel-cadmio. Di solito sono ricaricabili e hanno un’uscita fino a 28 volt, la maggior parte dei quali è di circa 18 volt. Il loro vantaggio più importante è la loro portabilità, ma d’altra parte, questo alimentatore sarà disponibile solo finché la batteria rimane carica e potrebbero non avere la coppia più alta in modo che ci siano dei limiti ai tipi di lavoro che fai può fare con un avvitatore a impulsi a batteria.

Avvitatore pneumatico ad impulsi – Il loro principale vantaggio è che anche se non hai accesso all’elettricità, puoi comunque utilizzare il tuo avvitatore pneumatico. Funzionano ad aria compressa e man mano che le unità stesse si muovono tendono a rimpicciolirsi e quindi sono più adatte a lavorare in luoghi più ristretti dove lo spazio potrebbe altrimenti essere un problema. . Detto questo, possono essere difficili da regolare, poiché di solito non sono dotati di un meccanismo di regolazione della potenza. Lo svantaggio di non essere in grado di modificare con attenzione questo livello di coppia è che si rischia di rompere o danneggiare un dado o un bullone su cui si sta lavorando applicando più forza del necessario.

Avvitatore ad impulsi a batteriaFAQ

Che cos’è un avvitatore a impulsi a batteria?

In sintesi, gli avvitatori ad impulsi a batteria sono un pratico strumento elettrico per chiunque abbia una bicicletta, un’auto, una barca (o qualsiasi altra cosa che potrebbe avere ruote da cambiare) da possedere! Se hai bisogno di inserire e rimuovere dadi, bulloni, viti e altre piccole parti, avrai bisogno di un avvitatore a impulsi a batteria dal tuo arsenale di attrezzature da negozio. Se lavori su una catena di montaggio, ad esempio nell’industria automobilistica, un avvitatore elettrico ad impulsi è niente meno che una necessità. Per una serie di lavori fai-da-te comuni, sono altrettanto utili da possedere.

Un avvitatore a impulsi a batteria può rimuovere i dadi ad alette?

La risposta breve alla domanda se i tuoi motori a percussione a batteria saranno in grado di rimuovere con successo i dadi ad alette è sì! Tuttavia, il grado di facilità e il tempo necessario sono direttamente correlati alla potenza del tuo strumento e alla quantità di coppia che produce. Per rimuovere un dado ad alette avrai bisogno di un minimo di 100 lb-ft di coppia, che equivalgono a 1.200 lb-ft, nel caso tu preferisca usare questa misura! Qualcos’altro da tenere a mente: se il tuo dado è rimasto in posizione per un po’ ed è stato sottoposto a condizioni di congelamento, potrebbe essersi incastrato più saldamente ed essere stato troppo stretto o aver sofferto di un filo rotto. In tal caso, sarà necessaria una coppia ancora maggiore rispetto alla coppia minima consigliata per allentare questo capocorda. Esistono avvitatori a impulsi che possono fornire fino a 200 libbre-piedi di coppia, quindi potrebbe valere la pena investire nel migliore e più potente avvitatore a impulsi che il tuo budget può allungare.

I bulloni dell’avvitatore a impulsi si rompono?

Il problema numero uno che probabilmente incontrerai è il serraggio eccessivo dei dadi e poiché un avvitatore a impulsi è progettato per allentare e non solo serrare i bulloni, questo è lo strumento perfetto per il lavoro e certamente non dovrebbe rompere questi bulloni. Se stai serrando qualcosa e non hai un limitatore di coppia incorporato, fai attenzione a non superare le linee guida specificate dal produttore, altrimenti rischi di allungare i fili che possono essere pericolosi. Assicurandoti sempre di avere l’avvitatore a impulsi della dimensione corretta per il progetto su cui stai lavorando, non dovresti incorrere in alcun problema.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti