Miglior stimolatore muscolare


Guida all’acquisto di stimolatori muscolari e domande frequenti

Come abbiamo scelto la nostra selezione dei migliori stimolatori muscolari

Prezzo – Gli stimolatori muscolari portatili descritti sopra non romperanno la banca di nessuno. A differenza dei dispositivi più complicati che troverai nell’ufficio del medico o del terapista, questi dispositivi portatili possono essere ritirati a meno del prezzo di una polo decente. Quindi il prezzo ha giocato solo un ruolo minimo nel determinare quali macchine per la stimolazione muscolare elettrica erano sulla nostra lista.

Marca – Puoi nominare una marca di dispositivo EMS? Prima di iniziare questa recensione, nemmeno noi potevamo. Questo non è un duro colpo per le aziende che producono questo tipo di apparecchiature, è solo un riconoscimento che si tratta ancora di dispositivi in ​​gran parte specializzati. Anche se potrebbero trovare la loro strada nel mainstream prima o poi. Quindi non abbiamo messo molte azioni nei marchi. Invece, ci siamo concentrati sulla qualità costruttiva, sulle opzioni disponibili e sulle prestazioni.

Recensioni – Poiché solo pochi di noi avevano esperienza con questo tipo di attrezzatura, siamo partiti da zero. Per questo ci siamo dovuti rivolgere a medici e fisioterapisti per i loro consigli. Abbiamo anche passato molte ore a setacciare il regno digitale leggendo le recensioni degli utenti e terze parti professionali per vedere se c’era qualcosa sui dispositivi che abbiamo scelto che avremmo potuto trascurare.

Alla fine, tuttavia, traiamo sempre le nostre conclusioni sulla base della nostra esperienza con il prodotto e del contributo di coloro che sono più qualificati a farlo.

Caratteristiche da cercare negli stimolatori muscolari

Durata di Batteria: la durata media della batteria per un dispositivo EMS è di circa 10 ore. Ma tieni presente che il tempo effettivo trascorso dalla ricarica dipenderà dal livello di stimolazione elettrica, dal fatto che il tuo dispositivo disponga o meno di una funzione di spegnimento automatico e, naturalmente, dalla qualità della batteria stessa. . Poiché non tutti gli stimolatori muscolari sono dotati di batterie agli ioni di litio di alta qualità.

Il numero di elettrodi supportati – La maggior parte dei migliori stimolatori muscolari ha da 2 a 4 elettrodi solitamente collegati al dispositivo con 2 cavi. Queste unità con 4 elettrodi di solito hanno corde che si dividono parzialmente verso il basso, il che consente 2 elettrodi all’estremità di ciascuno. In rari casi come la nostra scelta migliore, HealthmateForever, otterrai 8 elettrodi, ciascuno con il proprio cavo. Tieni presente che alcuni fisioterapisti pensano che sia eccessivo avere così tanti elettrodi che tirano tutti contemporaneamente. Anche se ci sono altri che affermano con la stessa autorità che anche un gran numero di elettrodi che sparano contemporaneamente non produrrà risultati negativi.

Programmi e opzioni per la forza – Adoriamo le opzioni. Questo è ciò che è il 21° secolo. Hai più scelte per più cose che mai e perché questa filosofia non dovrebbe estendersi anche alla macchina per la stimolazione muscolare? I migliori stimolatori muscolari offrono una gamma di opzioni di prestazioni, inclusi vari tipi di “massaggio” elettronico e impulsi progettati per fare di tutto per rilassarti dopo un intenso allenamento per aiutarti a recuperare da un infortunio traumatico. Una cosa che questo tipo di dispositivo non farà è costruire massa muscolare.

Domande frequenti sullo stimolatore muscolare

Che cos’è lo SME?

EMS sta per “stimolazione muscolare elettrica”. Negli ultimi anni, l’EMS è stato ampiamente riportato dai media come un modo efficace per aiutare le persone che hanno subito lesioni traumatiche a recuperare l’uso dei loro arti indeboliti e come un modo per gli atleti e gli altri di riscaldarsi prima dell’allenamento. È stato anche usato come un modo per alleviare i dolori muscolari dopo un allenamento vigoroso e come aiuto generale per l’allenamento. Mentre l’EMS può aiutare le persone a riscaldarsi in modo più efficiente in modo che possano ottimizzare i loro sforzi di allenamento, le macchine EMS da sole non creano massa muscolare. Negli Stati Uniti, le macchine EMS sono regolamentate dalla FDA.

L’elettrostimolazione muscolare funziona?

Gli EMS sono efficaci nell’aiutare le persone a riprendersi da un infortunio o da un intervento chirurgico, aiutandole a riscaldarsi prima dell’allenamento, aiutandole a rilassarsi e a trattare il dolore muscolare dopo un allenamento intenso. Molte persone usano anche la macchina per la stimolazione muscolare elettrica per alleviare il dolore e altri come un modo per bruciare i grassi. La stimolazione muscolare può anche aiutare nella riparazione e nel recupero delle articolazioni che sono state ferite durante la pratica sportiva. Inoltre, l’EMS viene utilizzato per aiutare le persone con disturbi del movimento (come le vittime di ictus) a prevenire l’atrofia muscolare e a riprendere il movimento, anche se solo su scala limitata.

Gli stimolatori muscolari possono aiutare a costruire i muscoli?

Da sole, le macchine per la stimolazione muscolare non possono far crescere i muscoli. Come mai ? Perché la crescita muscolare richiede che tu metta a dura prova il muscolo al punto che le fibre muscolari si lacerano. Il corpo quindi si muove verso l’interno e sostituisce questo tessuto muscolare strappato con un tessuto più grande e più forte. Questo strappo nel muscolo è, almeno in parte, il risultato del lavoro sull’intera gamma di movimento. Qualcosa che una macchina EMS non può fare. Le macchine per la stimolazione muscolare elettrica, tuttavia, possono aiutarti a riscaldarti in modo più efficiente, il che in teoria dovrebbe ottenere maggiori risultati dai tuoi allenamenti. Il che, ovviamente, significa muscoli più grandi e più forti.

Quanto dura il trattamento TENS?

La TENS è una sorta di trattamento terapeutico, piuttosto che un modo per migliorare gli allenamenti (sebbene alcuni l’abbiano adattato a questo scopo). Pertanto, la durata del beneficio di un particolare trattamento dipenderà quasi interamente dall’aggressività con cui applichi la TENS all’area interessata e, naturalmente, dalla natura della condizione che stai trattando. Tuttavia, i casi in cui le apparecchiature TENS hanno effettivamente causato danni a causa di un “uso eccessivo” sono rari. Quindi, se devi utilizzare il dispositivo più volte al giorno, nulla dovrebbe impedirti di farlo.

Il trattamento TENS è sicuro?

Come accennato, è insolito che la TENS causi danni fisici effettivi, anche se applicata ripetutamente nel corso della giornata e per un numero di giorni consecutivi. Tuttavia, ci sono alcune persone che non dovrebbero impegnarsi in questo o in qualsiasi tipo di stimolazione elettrica senza prima consultare il proprio medico, tra cui:

Persone con pacemaker – Qualsiasi tipo di dispositivo per elettroterapia può presentare problemi per le persone con pacemaker. Sebbene oggi sul mercato ci siano pacemaker che non sono interessati da questi dispositivi, il loro numero è ancora relativamente piccolo. Pertanto, non dovresti mai usare questo o qualsiasi altro dispositivo EMS se hai un pacemaker, a meno che il tuo medico non ti autorizzi espressamente a farlo.

Donne incinte – Sebbene il dispositivo TENS in sé non dovrebbe rappresentare una minaccia per la salute della donna incinta, non sono stati condotti studi scientifici sufficienti per poter affermare con certezza che non rappresenta una minaccia per il feto in via di sviluppo. Pertanto, la strada sicura è quella giusta e le donne in gravidanza non dovrebbero utilizzare alcun tipo di dispositivo EMS.

Il persone con epilessia – L’epilessia è una condizione neurologica correlata al modo in cui gli impulsi elettrici vengono elaborati dal cervello. Pertanto, molti medici ritengono che sia teoricamente possibile che la stimolazione elettrica dei muscoli inneschi un attacco epilettico. Va notato che attualmente non ci sono prove conclusive che ciò accadrebbe. Ma non ci sono nemmeno prove conclusive che non sarebbe così.

Linfedema – Il linfedema è il risultato di un sistema linfatico compromesso e porta a ritenzione idrica localizzata in chi ne soffre. Si ritiene che il trattamento con TENS possa peggiorare il linfedema e possibilmente portare a una ritenzione di liquidi ancora maggiore. Si consiglia pertanto alle persone con linfedema di evitare le macchine per la stimolazione muscolare elettrica.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti