Miglior fertilizzante per prato


Hai mai sentito la frase ispiratrice “l’erba è più verde dove la innaffi”? Ebbene, ci siamo permessi di rivedere questo detto perché “l’erba è sicuramente la più verde dove è stata concimata”! Sì, se stai cercando un prato rigoglioso, allora una buona dose di erbicida è la strada da percorrere! Ora, come con la maggior parte dei prodotti, potresti essere intimidito dall’infinita selezione di fertilizzanti in offerta. Tuttavia, siamo qui per aiutarti a fare una pausa e abbiamo fatto tutte le ricerche approfondite per te. Se stai cercando il miglior fertilizzante per prato, fatti un favore e sfoglia la nostra lista di compressione qui sotto. Abbiamo ristretto la selezione ai sette tipi più efficaci.

Guida all’acquisto di fertilizzanti per prato e domande frequenti

Come abbiamo scelto la nostra selezione di fertilizzanti per prato?

Marca – Quando si tratta di cibo per il prato, volevamo assicurarci che i risultati fossero il prato rigoglioso e verde che speravi. Ecco perché abbiamo deciso di attenerci a marchi che hanno una buona reputazione per la realizzazione di prodotti che si comportano come promesso rispettando gli ingredienti elencati sulla confezione, per garantire che non vengano utilizzate sostanze tossiche senza la necessaria cautela.

Prezzo – Quando si tratta di determinare il prezzo del fertilizzante per prato, è un po’ difficile fare calcoli precisi. Ma non preoccuparti, abbiamo fatto i calcoli per te! Abbiamo misurato il prezzo rispetto alla quantità, alla qualità e al numero di richieste che ricevi per acquisto, quindi abbiamo creato un elenco completo di prodotti che soddisferanno un assortimento di diversi tipi di budget.

Recensioni – Quale modo migliore per ottenere l’essenza di un prodotto che ottenere un feedback diretto dalla bocca del cavallo. Il cavallo a cui ci riferiamo in questo caso è il consumatore! Ci siamo presi il tempo di leggere le recensioni online per vedere se ogni marca di fertilizzante per prato è all’altezza delle aspettative. Questo processo ci ha aiutato a raccogliere le mele marce, il che ci ha lasciato con una selezione di miscele di fertilizzanti premium che si comportano bene.

Caratteristiche da cercare nel fertilizzante per prato

Tipo di gioco – Classificato in due tipi, il fertilizzante per prato può avere proprietà a rilascio rapido o proprietà a rilascio lento. I fertilizzanti liquidi rimangono istantanei nei loro effetti mentre i fertilizzanti granulari possono rilasciare nutrienti istantaneamente o nel tempo. I marchi che alimentano i prati nel tempo sono ideali per i proprietari di case che preferiscono prolungare i mesi tra le applicazioni. Sono anche più morbidi e hanno meno probabilità di bruciare l’erba con la stessa facilità.

Consistenza – I fertilizzanti sono disponibili in due diverse forme, ovvero liquidi e granulari. I fertilizzanti granulari per prato sono famosi per la loro facilità d’uso e longevità. Possono essere del tipo a rilascio lento o dare risultati più rapidi. I tipi granulari tendono anche ad essere l’opzione più economica. Il fertilizzante liquido non offre un’opzione a rilascio lento, ma il vantaggio è che i suoi effetti sono quasi immediati.

Numeri di fertilizzante – Scritto chiaramente sulla confezione della maggior parte delle marche di fertilizzanti, vedrai un elenco dei livelli di macronutrienti. Questi livelli sono elencati da una serie di tre cifre, ad esempio 22-5-10. I numeri danno un’indicazione di quanto azoto, fosforo e potassio (abbreviato NPK) si trovano nei granuli o nel liquido. Questi sono i tre principali nutrienti da cui l’erba dipende per la sua crescita.

  • Azoto – Il primo numero stampato sulla confezione indica azoto. L’azoto stimola la crescita delle foglie verdi così come la crescita di steli e rami. Se vuoi un’erba verde, rigogliosa e sana, il tuo fertilizzante dovrebbe contenere azoto.
  • Fosforo – Il numero successivo si riferisce al fosforo. Il fosforo favorisce la germinazione dei semi e la crescita delle radici.
  • Potassio – Il potassio è il terzo numero mostrato. Svolge un ruolo fondamentale nel trasporto dei nutrienti, nella crescita delle radici e nella resistenza alle malattie. Incoraggia anche un uso più efficiente dell’azoto da parte delle piante.

Adatto a bambini e animali domestici – Se hai bambini o animali domestici che giocano spesso sul prato, ti consigliamo di investire in una soluzione fertilizzante più sicura e non tossica. Molti produttori si rendono conto che la maggior parte delle case hanno bambini e animali domestici e prendono in considerazione la loro sicurezza creando fertilizzanti non tossici di natura organica. Si prega di leggere la busta per sapere quanto può essere dannoso il contenuto di ciascuna marca prima di effettuare l’acquisto.

Diversi tipi di fertilizzanti

Concimi organici naturali – I fertilizzanti organici sono costituiti da organismi viventi e dai loro sottoprodotti. Si applicano come altri fertilizzanti, ma possono impiegare più tempo a funzionare. Questo perché una soluzione di fertilizzante naturale si scompone lentamente e rilascia azoto nel tempo. Sebbene questo tipo di letame sia sicuro per le case dove ci sono bambini e animali domestici, ha un forte odore sgradevole, soprattutto perché il letame è un ingrediente.

Concimi sintetici – I fertilizzanti sintetici sono stati prodotti chimicamente. Il vantaggio dell’utilizzo di questo tipo di fertilizzante è che ha il potenziale per rendere il tappeto erboso più verde dissolvendosi più rapidamente nel terreno e rilasciando immediatamente i nutrienti. Lo svantaggio dei marchi sintetici, tuttavia, è che i risultati non durano molto a lungo, quindi le applicazioni devono essere rifatte più spesso. Possono anche bruciare il prato se non applicati correttamente.

Faq – fertilizzante per prato

Ogni quanto devo concimare il mio prato?

La frequenza con cui nutrire il prato dipende dal tipo di erba e dal clima. Essenzialmente, ci sono due tipi principali di erbe, vale a dire le erbe della stagione fredda e le erbe della stagione calda.

  • Erbe della stagione fredda. Le erbe della stagione fredda tendono a rimanere verdi durante le stagioni se coltivate in aree più fresche. Tali erbe sono più adatte ai climi in cui gli inverni sono freddi e le estati rimangono moderatamente calde (ma non calde). Come regola generale, le erbe della stagione fredda dovrebbero essere alimentate due volte in autunno e in primavera, dopo il primo scatto di crescita.
  • Erbe di stagione calda. Le erbe della stagione calda prosperano in aree con temperature più calde e di solito diventano marroni o dormienti in inverno. Si consiglia di nutrire questo tipo di erba durante i periodi di crescita attiva, ma non durante i mesi più caldi. Idealmente, dovresti applicare il fertilizzante in tre fasi: quando l’erba inizia a diventare verde all’inizio della primavera, di nuovo in tarda primavera e poi di nuovo a fine estate quando le temperature non sono così elevate.

Come posso tagliare il prato subito dopo la fertilizzazione?

Tagliare il prato al momento giusto è importante per ottenere i migliori risultati dall’applicazione del fertilizzante. Un buon taglio prima di aggiungere fertilizzante al prato aiuterà a garantire che la crescita in eccesso e i detriti vengano rimossi, lasciando l’erba sana al lavoro. Un’applicazione di solito coincide con una buona innaffiatura dell’erba in modo che i nutrienti possano essere assorbiti rapidamente e facilmente. Attendi qualche giorno che l’erba si asciughi e si addensi prima di falciare di nuovo. Se sei nel bel mezzo di una stagione dormiente, potresti dover aspettare fino a una settimana o due prima che il tuo prato sia pronto per il prossimo taglio.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti