I Migliori oli per distruggidocumenti


Il distruggidocumenti è stato a lungo considerato un bene prezioso per le aziende e gli uffici domestici. E perché non dovrebbe esserlo? In un mondo afflitto dall’abuso di denaro e dai furti elettronici, questa macchina ben consolidata è forse più essenziale che mai. Sfortunatamente, i trituratori sono soggetti a guasti meccanici dopo un uso intenso e vengono scartati a favore di pezzi di ricambio più recenti. Piuttosto che scaricare un altro frantoio difettoso, prendi in considerazione un modo economico per prolungarne la durata e migliorarne le prestazioni: l’olio di macinazione.

Nel tempo, piccoli pezzi di carta e polvere si incastrano tra le lame del distruggidocumenti. L’applicazione regolare di un olio di molatura di alta qualità pulisce e lubrifica le lame, aiutando a riportare in sicurezza la smerigliatrice alle condizioni ottimali. Quindi cosa rende un olio da rettifica di alta qualità? Abbiamo esaminato i diversi oli di rettifica disponibili, letto recensioni approfondite e condensato i nostri risultati per fornirti questa guida.

Domande frequenti sull’olio per macinare la carta

Cos’è l’olio per sminuzzare?

Le pinze e il funzionamento interno di un distruggidocumenti sono unici, rendendo l’olio lubrificante generico inadatto e potenzialmente dannoso. Paper Shredder Oil è progettato per pulire e lubrificare i delicati meccanismi del distruggidocumenti.

Hai bisogno di oliare un tritacarte?

Quando si utilizza la smerigliatrice, le lame potrebbero ostruirsi con piccoli pezzi di carta e polvere. Se si lasciano questi ostacoli e si continua a utilizzare la cippatrice senza pulirla, le lame alla fine si bloccheranno e la cippatrice non funzionerà correttamente. L’utilizzo di fogli di carta abrasiva di olio, ricoperti di polvere abrasiva, aiuta anche ad affilare le lame del tuo macinino, cosa che non puoi fare manualmente.

Che tipo di olio usi per un tritacarte?

Gli oli di macinazione più comuni includono il distillato medio idrotrattato raffinato con solvente, l’acido oleico commerciale, il toluene idrossilato butilato, il distillato naftenico leggero severamente idrotrattato, l’olio di colza e alcuni derivati ​​dell’olio vegetale. Non dovresti mai usare lubrificanti commerciali, come WD40, su una cippatrice, poiché ciò può causare molti danni. Questi oli possono essere applicati manualmente alla cippatrice, ma è anche possibile acquistare fogli di lubrificante e affilatura che contengono già la corretta quantità di olio utilizzato.

Smerigliatrici diverse richiedono tipi di olio diversi, quindi è essenziale controllare le raccomandazioni del produttore. Ad esempio, le piccole smerigliatrici domestiche possono intasarsi se l’olio di macinazione è troppo denso, ma le grandi smerigliatrici che trovi negli uffici possono elaborare olio più viscoso. Molti macinini sono dotati anche di un sistema di lubrificazione automatica, quindi devi trovare prodotti compatibili con il sistema di scarico automatico. Se guardi il manuale del proprietario della tua smerigliatrice, troverai le indicazioni per aiutarti a trovare l’olio di macinazione giusto e molti produttori vendono anche il loro.

Dove viene applicato l’olio?

Esistono diversi modi per oliare la smerigliatrice utilizzando olio abrasivo o fogli lubrificanti. Il primo metodo è il metodo diretto, che prevede il versamento dell’olio di macinazione direttamente nelle lame. Inizia eseguendo il distruggidocumenti al contrario per rimuovere grandi pezzi di carta, quindi spegnilo. Quindi è necessario versare un sottile strato di olio direttamente nelle lame, da sinistra a destra in un unico movimento. Una volta applicato l’olio, riaccendi il macinino e lascialo girare per circa mezzo minuto senza metterci la carta.

Il macinino dovrebbe ora essere sufficientemente oliato e pronto per essere riutilizzato. Per oliare il macinino con il metodo diretto, è preferibile utilizzare una bottiglia con un beccuccio piccolo per far scorrere tutto l’olio sulle lame ed evitare che trabocchi. Se non si desidera utilizzare il metodo diretto, è possibile utilizzare il metodo indiretto, noto anche come metodo “sandwich”. Crei un sandwich all’olio tra due fogli di carta e li inserisci nel frantoio. Per prima cosa prendi un foglio A4 e applica l’olio a croce, poi lascialo in ammollo per qualche minuto. Metti un altro foglio di carta sopra e inseriscilo nel trituratore, facendo attenzione che l’olio non fuoriesca dai lati. I fogli lubrificanti sono il modo più semplice per oliare una cippatrice e molte varietà consentono di affilare le lame contemporaneamente.

Questi fogli di olio per trituratori vengono forniti con la giusta quantità di olio già applicata e assomigliano molto a un involucro sottile con il foglio lubrificato nel mezzo. Basta passare il foglio attraverso il trituratore, quindi girarlo per qualche istante per distribuire l’olio. Prima di scegliere un metodo, controlla sempre i consigli del produttore su quale metodo consiglia. Se non specificano un metodo specifico, il metodo sandwich è probabilmente il migliore perché riduce il disordine, ma lubrifica in modo più efficace rispetto alla triturazione dei fogli d’olio.

Quanto spesso dovresti oliare un distruggidocumenti?

Non esiste una risposta semplice a questa domanda, poiché tutto dipende dalla frequenza con cui usi il distruggidocumenti. Come regola generale, dovresti oliare il macinino ogni volta che svuoti il ​​contenitore di raccolta. Se usi il macinino solo occasionalmente e non riempi il contenitore molto spesso, dovrebbe essere sufficiente un’applicazione ogni due mesi. Per gli utenti di tutti i giorni, è necessario oliare il macinino ogni volta che lo si svuota, anche se ciò significa lubrificarlo più di una volta al giorno.

Anche il tipo di trituratore che hai fa la differenza. Un distruggidocumenti a microtaglio produce particelle di carta più fini e ha più lame, il che lo rende più soggetto a intasamento e quindi richiede una manutenzione preventiva maggiore rispetto a un distruggidocumenti a taglio incrociato. Se noti che il tuo macinino non funziona in modo efficiente come farebbe di solito o emette strani rumori quando lo fai funzionare, questo è un segno che probabilmente è intasato e dovresti applicare più olio di macinazione.

L’olio per molatura è lo stesso dell’olio per macchine da cucire?

Le macchine da cucire devono essere oliate come fanno le smerigliatrici, ma i prodotti non sono necessariamente gli stessi. Nel caso di macchine da cucire e smerigliatrici, gli oli utilizzati non devono essere a base di petrolio. Tuttavia, sebbene alcuni oli per macchine da cucire siano abbastanza simili agli oli per smerigliatrici, la composizione chimica può variare notevolmente. Il produttore avrà linee guida su quali tipi di prodotti dovresti usare e tieni presente che l’uso di un olio non specifico può invalidare la garanzia.

Conclusione

L’applicazione regolare dell’olio di rettifica è un modo semplice ed economico per mantenere in funzione la tua smerigliatrice attuale molto più a lungo rispetto ai suoi predecessori. Consulta sempre le raccomandazioni del produttore della smerigliatrice per la scelta dell’olio per molatura e tieni presente che l’utilizzo di un tipo di olio per molatura incompatibile può fare molto più male che bene.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti