Miglior kit per la preparazione della birra


Guida all’acquisto del kit per la preparazione della birra

Come abbiamo scelto la nostra selezione dei migliori kit per la produzione di birra

Qualità – Nel processo di determinazione del miglior kit di fermentazione, la qualità è ovviamente importante. Ma la qualità su cui ci concentriamo è soprattutto la qualità del prodotto finito. Non è tanto la qualità degli elementi di fermentazione che producono il prodotto finito che conta. Ad esempio, se il kit per la preparazione della birra prevede una vasca di plastica per la fermentazione piuttosto che un lussuoso fermentatore in acciaio inossidabile, ma il prodotto finale è una birra robusta e saporita che sarai orgoglioso di servire ai tuoi ospiti, ce ne dimenticheremo. vasca di plastica. Almeno in una certa misura. Il rovescio della medaglia, se il kit ti fornisce poco più di attrezzature e ingredienti di seconda scelta e il prodotto finale non è niente da raccontare a casa su questo kit per la birra fatta in casa non lo farà.parte della nostra lista, non importa quante volte lei dice carino per favore.

Recensioni – C’era un detto che circolava nei corridoi diplomatici durante la Guerra Fredda che diceva: “Fidati, ma controlla”. Ciò significa che il governo degli Stati Uniti era pronto a credere che i sovietici stessero rimuovendo le testate nucleari come promesso, a condizione che consentissero agli ispettori statunitensi di verificare che la distruzione fosse avvenuta. Operiamo più o meno allo stesso modo. Leggiamo cosa dicono le persone su questo o quel prodotto, che si tratti di scarpe da corsa o di kit homebrew. Ma alla fine della giornata, vogliamo vedere, annusare, assaggiare e provare da soli, poi decidere da soli. Perché, come diplomatici di alto livello, siamo comprensibilmente scettici.

Marca – I kit Homebrew, anche i migliori kit Homebrew, non sono borse Gucci o abiti Armani. In altre parole, l’intera industria dei kit homebrew è così nuova che non ci sono davvero “standard aurei” stabiliti con cui giudicare gli altri. In effetti, alcuni di questi kit sembrano essere stati assemblati nel garage di un ragazzo dopo essere tornato a casa dal suo lavoro quotidiano. E forse lo erano. L’importante in questo caso non è il nome del marchio, ma il fatto che ti forniscano ciò che ti serve per preparare e se il prodotto finito è di qualità sufficiente a giustificare l’investimento iniziale.

Prezzo – Alcuni kit homebrew sono notevolmente convenienti, mentre altri ti sorprenderanno un po’ con il loro cartellino del prezzo. Ma è una decisione del tutto personale sapere cosa è troppo rispetto a qualcosa del genere. Qualcosa come il BeerDroid ti farà guadagnare un bel soldo, ma è qualcosa che puoi mostrare con orgoglio sul bancone della tua cucina. Il rovescio della medaglia, il Maestro Home Brew Kit costa all’incirca come i jeans, ma non vorrai installarlo sul piano di lavoro in granito della tua cucina. Il punto è che non siamo così preoccupati per il prezzo. Siamo preoccupati per il prodotto finito. Ed entrambi i kit appena citati hanno superato il test del prodotto finito.

Caratteristiche da cercare nel miglior kit per la produzione di birra fatta in casa

Facilità d’uso – Naturalmente, acquisti un kit per la produzione di birra fatta in casa invece di avviare il tuo birrificio domestico perché desideri praticità e facilità d’uso. Se un kit homebrew è un incubo da imparare e/o utilizzare, che senso ha il kit? Detto questo, alcuni kit sono significativamente più facili da usare di altri perché alcuni non forniscono cose come il bollitore per l’ebollizione o i tubi o il sifone per spostare il mosto nel fermentatore. Ma c’è anche PicoBrew, che essenzialmente riduce l’intero processo a pochi clic del pulsante e una settimana di attesa.

Strumenti per la pulizia – Per comodità, alcuni kit per la birra fatta in casa includono un complemento minimo di strumenti per la pulizia come spazzole per bottiglie, disinfettanti e simili. Ma queste sono l’eccezione. Nella maggior parte dei casi, dovrai fornire i tuoi prodotti per la pulizia. (Anche se anche i kit che non forniscono i prodotti per la pulizia probabilmente ti forniranno istruzioni sul modo migliore per pulire l’attrezzatura.) Per farti risparmiare un po’ di tempo, ti daremo alcuni suggerimenti di base.

Prima di tutto, assicurati di comprarti un detergente premium. Oxiclean è ampiamente considerato uno dei migliori, ma ce ne sono altri come PBW. Una volta che hai il tuo aspirapolvere, assicurati di pulire tutto il giorno della birra:

  • Il fermentatore
  • Camera di equilibrio, imbuto e filtro a rete
  • Il termometro
  • Il cucchiaio per mescolare

Inoltre, quando arriva il momento di imbottigliare la tua birra, dovrai pulire tutto quanto segue:

  • I tubi
  • Secchio di imbottigliamento
  • Sifone
  • bottiglie
  • E tutto ciò che potrebbe entrare in contatto con la tua birra.

Quando si tratta di birra fatta in casa, l’igiene è tutto ciò che conta. Quindi assicurati di non saltare questi passaggi cruciali nel processo di produzione della birra.

  • Hai bisogno di attrezzature aggiuntive? – Alcuni kit per la preparazione di birra richiedono la fornitura del bollitore? Mentre alcuni richiedono molto di più e altri sono completamente autosufficienti. Sta a te decidere se un kit che ti chiede di fornire parte dell’attrezzatura è un problema o meno. Ma per noi, questo ci riporta alla domanda se un kit sia facile da usare o meno. Perché se hai bisogno di passare giorni a cercare il resto dell’attrezzatura per la produzione della birra per completare la produzione, ti starai chiedendo, e giustamente, cosa c’è di così buono in questo kit?

Domande frequenti sui kit per la preparazione della birra

Che cos’è un kit di infusione fatto in casa?

Un kit per la produzione di birra fatta in casa consente alle persone che pensano di voler produrre birra in casa per familiarizzare con il processo senza dover allestire il proprio birrificio completo nel garage o nel seminterrato. Il kit homebrew di solito viene fornito con tutte le forniture homebrew di cui avrai bisogno per preparare la tua birra insieme a un elenco completo di istruzioni per assicurarti di ottenere un prodotto soddisfacente. Ti risparmiano il fastidio di dover rintracciare da solo i singoli ingredienti e l’attrezzatura per la produzione di birra fatta in casa e eliminano le congetture e gran parte del lavoro dal vero processo di produzione della birra. Molte persone usano un kit per la produzione di birra fatta in casa come primo passo nel mondo della birra fatta in casa e alla fine finiscono con il proprio microbirrificio per produrre la propria birra o birra chiara o birra chiara o forte.

È sicuro preparare alcolici a casa?

Usare un kit per la preparazione della birra per fare qualche litro di birra non è lo stesso che allestire un alambicco nel bosco per preparare il tuo chiaro di luna. Il punto è che il processo di creazione di una bevanda alcolica è ben noto e poco complesso, e il pericolo potenziale maggiore è garantire che tutte le attrezzature siano adeguatamente igienizzate. Se prendi le dovute precauzioni durante la sanificazione dell’attrezzatura per la produzione di birra fatta in casa e segui le procedure stabilite durante la produzione della tua birra, qualsiasi bevanda alcolica risultante dovrebbe essere perfettamente sicura da bere. Questo è il motivo per cui il governo consente alle persone in tutti i 50 stati di produrre birra nelle loro case.

È legale fare la birra in casa?

Abbiamo appena risposto a questa domanda, ma entreremo comunque un po’ più nel dettaglio. Mississippi e Alabama sono gli ultimi due stati che hanno resistito al diritto di produrre birra in casa. Ma nel 2013, entrambi hanno approvato una legge che revoca il divieto di produzione di birra fatta in casa, e oggi è quindi perfettamente legale creare birrifici artigianali in tutti i 50 stati. Il divieto stesso risale ai giorni del proibizionismo. Ma anche dopo l’abrogazione del 18° emendamento, molti stati hanno ancora leggi sui loro libri che proibiscono la produzione di bevande alcoliche in casa. Sono stati incoraggiati a mantenere queste leggi dai grandi birrifici commerciali che hanno tratto profitto dalla loro esistenza. Tuttavia, nel 1978 il governo federale ha legalizzato ufficialmente la produzione di birra nel paese e i singoli stati hanno iniziato il processo di abrogazione delle proprie leggi. Un processo che si è concluso nel 2013.

Quanto tempo ci vuole per fare la birra?

Ci sono una serie di fattori che influenzano il tempo necessario per preparare la birra. Se hai il tuo birrificio in garage e fai tutto da solo, puoi aspettarti che il processo richieda da poche settimane a due mesi. La preparazione degli ingredienti, la bollitura del mosto e il trasferimento nel fermentatore non richiedono più di qualche ora. Ma una volta nel fermentatore, il processo diventa un processo di attesa. I moderni kit per la produzione di birra in casa hanno in qualche modo semplificato il processo, ma dovrai comunque aspettare almeno una settimana affinché il tuo lotto possa fermentare correttamente.

Il fermentatore può essere aperto durante la fermentazione?

Ovviamente, a patto di non contaminare l’infuso durante il processo. La chiave per mantenere le cose igieniche è ridurre al minimo il tempo in cui lasci il fermentatore aperto. Durante la fermentazione, la CO2 fuoriesce dal fermentatore quando lo si apre, respingendo i contaminanti esterni. Ma questo processo richiederà solo poco tempo, quindi non puoi lasciare il fermentatore aperto mentre vai a pranzo. Inoltre, devi assicurarti che tutto ciò che entri in contatto con l’acqua di fermentazione sia stato accuratamente disinfettato.

Posso riutilizzare il mio kit per la birra fatta in casa?

Un kit homebrew non sarebbe molto utile se fosse usa e getta. Dovresti comprarne uno nuovo ogni volta che vuoi preparare un nuovo lotto e la quantità di rifiuti sarebbe incredibile. Quindi sì, puoi usare il tuo kit per la produzione della birra più di una volta. Quasi tutte le aziende che realizzano questi kit, infatti, vendono anche kit di ricarica o, come nel caso del PicoPak, ulteriori sacchetti per la birra già pronti che puoi infilare nel meccanismo di infusione per creare diversi tipi di birra. Il “must” qui è che devi pulire a fondo tutti i componenti del kit prima di riutilizzarli.

Come faccio a sapere l’esatta gradazione alcolica del mio homebrew?

Il modo più semplice è probabilmente usare un idrometro. La maggior parte dei kit per la produzione di birra di cui sopra ne fornisce uno e sono abbastanza facili da usare. L’idrometro misura quella che viene chiamata la “gravità” della birra. La gravità è una misura della densità di un dato liquido rispetto alla densità dell’acqua. Poiché il lievito nell’infuso in fermentazione consuma gli zuccheri, l’infuso stesso diventa meno denso. Per ottenere il contenuto alcolico della tua birra, usa l’idrometro per misurare la gravità all’inizio del processo di fermentazione (chiamato Original Gravity o OG) e poi misuralo di nuovo alla fine del processo (chiamato Final Gravity o FG). ). Quindi inserisci i due numeri in questa equazione per ottenere il contenuto di alcol: (FG – OG) x 131,25 = ABV%.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti