Miglior misuratore di umidità


Guida all’acquisto e domande frequenti del misuratore di umidità

Un igrometro è uno strumento molto utile per fornire una lettura approssimativa del contenuto di umidità del legno. In base al livello di questa lettura, puoi quindi determinare se il legno che possiedi è adatto o meno all’uso previsto, il che è particolarmente importante se prevedi di utilizzare il legno come parte di un progetto. risentire, ad esempio, di variazioni di umidità.

Il legno è comunemente usato in tutti i tipi di scenari domestici e di costruzione, dalla realizzazione di pavimenti e mobili alla realizzazione di un materiale da costruzione preferito; è quindi fondamentale conoscere lo stato di umidità del legno. Lo stato di umidità ideale del legno è noto come CEM o livello di umidità di equilibrio. Quando il legno è in equilibrio con l’ambiente e l’ambiente circostante, non perde né guadagna umidità e ha l’EMC ideale. L’igrometro è quindi uno strumento molto utile per chiunque lavori con il legno.

Come abbiamo scelto la nostra selezione di misuratori di umidità

Come per tutte le nostre guide all’acquisto complete, la ricerca competitiva e l’attenta valutazione delle recensioni dei clienti e dei professionisti costituiscono la base della nostra analisi. Scegliamo i nostri prodotti sulla base di buoni feedback, prezzi competitivi e realistici e qualità del prodotto con un alto valore di produzione.

Abbiamo scelto una linea rappresentativa che offre valore, scelta, convenienza e qualità da una manciata di marchi affermati e talvolta meno conosciuti che hanno tutte queste caratteristiche essenziali in atto.

Apprezziamo che non tutti abbiano accesso allo stesso budget, quindi ci sarà sempre la scelta migliore e il miglior rapporto qualità-prezzo, così come la nostra scelta Premium. Se stai cercando di acquistare un misuratore di umidità, il nostro obiettivo, attraverso la nostra guida Best of, è evidenziare le scelte che ci auguriamo tu possa trovare degne di investire con i tuoi soldi.

Caratteristiche da cercare nei misuratori di umidità

Fondamentalmente, nell’industria del legname ci sono due tipi principali di misuratori di umidità: il modello pin e il modello pinless. Entrambi, ovviamente, esistono per svolgere una funzione primaria: rilevare il livello e il grado di umidità presente nel legno e utilizzare o un campo elettromagnetico (senza perno) o una corrente elettrica (con uno spillo). Diamo uno sguardo più da vicino ad alcune delle principali caratteristiche distintive che un misuratore di umidità dovrebbe idealmente avere.

Aghi – Puoi anche vedere un igrometro a spillo chiamato igrometro a resistenza. La bellezza e il vantaggio di questo tipo di misuratore è che può rilevare qualsiasi tipo e dimensione di legno, indipendentemente dalla sua forma, consistenza o dimensione. Per fare ciò, devi spingere fisicamente i perni nel legno in diversi punti strategici per catturare la dimensione che vuoi monitorare. Viene quindi innescata una corrente continua che poi si sposta da un pin all’altro. La resistenza che incontra durante il percorso si riflette nel livello di umidità presente in questo pezzo di legno.

Senza spillo – I contatori senza perno sono anche chiamati contatori di campi elettromagnetici e il loro grande vantaggio è che possono scansionare il contenuto d’acqua di un’intera tavola senza dover forare il legno stesso. Il loro funzionamento consiste nell’emettere un’onda elettrica che passa attraverso un sensore che preme nuovamente il legno. A seconda del contenuto di umidità nel legno, il comportamento del campo elettromagnetico cambia.

I contatori senza perno sono in grado di misurare la capacità del legno di immagazzinare energia, che si chiama capacità. La resistenza del legno al campo elettromagnetico è chiamata impedenza e la potenza assorbita dal legno è chiamata potenza dissipata. Questi calcoli sono tutti utilizzati per determinare il livello di umidità presente. I contatori senza perno hanno anche il vantaggio di essere portatili, il che significa che puoi portare il tuo contatore con te ogni volta che vuoi acquistare qualsiasi legno e testarlo in loco per assicurarti che sia adatto alle tue esigenze.

Precisione e correzione della temperatura – La precisione del tuo misuratore di umidità e la lettura che fornisce saranno principalmente influenzate da due fattori, la densità del legno e la temperatura. Se stai controllando l’umidità di una specie di legno diversa da quella che il tuo misuratore di umidità era originariamente impostato per ospitare, allora dovrai tenere presente che le tue impostazioni dovranno essere regolate per registrare una temperatura accurata. Di solito, come impostazione predefinita, i misuratori sono e per leggere l’umidità di un abete Douglas a una temperatura di circa 68 gradi Fahrenheit.

Alcuni dei contatori dell’acqua più sofisticati hanno impostazioni di correzione della temperatura e delle specie incorporate in modo da poterle regolare facilmente, il che è particolarmente utile se si lavora con una grande quantità di legno da una varietà di essenze. Se sai che stai lavorando in ambienti con temperature diverse e con una vasta gamma di fonti di legno, e vale sicuramente la pena fare la regolazione della correzione della temperatura.

Si noti inoltre che gli igrometri senza puntale tendono ad essere più sensibili alle condizioni di temperatura rispetto agli igrometri senza puntale, ma al contrario, gli igrometri senza puntale sono più sensibili alle variazioni di densità; quindi è utile sapere prima quando e come utilizzerai un igrometro più frequentemente in modo da poter investire in quello più adatto alle tue esigenze.

Intervallo contenuto di umidità – Per ottenere una lettura accurata, si consiglia un intervallo di umidità del 7-20%. Se acquisti un dispositivo con un’umidità superiore a questo intervallo, preparati a letture errate e a più di un problema tecnico occasionale! Tuttavia, un livello di umidità più elevato può essere utile se stai asciugando il tuo legno umido.

Lunghezza dei perni – Quando si acquista un contatore dell’acqua la domanda più importante è probabilmente se si desidera una varietà con o senza perno e per rispondere a questa domanda è meglio capire che tipo di legno maneggiate di più regolarmente e le condizioni in cui lavorare. Oltre a questa considerazione chiave, anche la lunghezza del perno è qualcosa che potresti voler considerare e in generale c’è una regola che afferma che la profondità media del contenuto di umidità di un pannello è approssimativamente uguale a un quarto o un quinto del spessore di questo pannello. Pertanto, se lavori più spesso con pannelli spessi 1,5 pollici, per ottenere una lettura dell’umidità accurata e coerente avrai bisogno di un misuratore con pin da 0,312 pollici. Non è una scienza esatta, ma è una regola empirica che può aiutare a eliminare alcuni presupposti.

Schermi – Quando si tratta dei tipi di display di cui i misuratori di umidità sono più spesso dotati, ci sono quattro opzioni principali tra cui scegliere.

  • LED – Diodo ad emissione luminosa
  • LCD – Display a cristalli liquidi
  • Analogico
  • LED digitale

Presta anche attenzione alle dimensioni e alla risoluzione dello schermo, poiché ciò influenzerà la chiarezza e l’accuratezza di tutte le tue letture e la loro usabilità.

Misuratore di umiditàFAQ

Qual è una lettura normale su un misuratore di umidità?

La maggior parte dei misuratori di umidità è stata calibrata per funzionare sul legno, il che significa che sono generalmente molto efficienti nel fornire una lettura affidabile e accurata del contenuto di umidità del legno. In genere, la scala indica un intervallo dal 5% al ​​40%. Quando si esegue il test dell’umidità in materiali non legnosi come il cemento, potrebbe essere necessario un dispositivo che può variare dallo 0% (o osso secco) fino al 100% (saturo).

Un intervallo dal 5% al ​​12% è considerato una lettura ottimale. Dal 6% all’8% è ideale per i pavimenti interni, dal 6% al 9% per i mobili e dal 9% al 14% per i cantieri. Qualsiasi lettura superiore al 17% sarebbe un’indicazione di saturazione e motivo di preoccupazione e la necessità di adottare misure preventive per eliminare il rischio di futuri accumuli di umidità prima che la sostituzione diventi l’inevitabile passaggio successivo. Se si è nell’intervallo dal 12% al 17% è comunque considerato accettabile, ma si consiglia un monitoraggio regolare.

Come testare l’umidità del legno?

Puoi testare rapidamente l’umidità in tutti i tipi di legno semplicemente utilizzando uno dei nostri contatori d’acqua più consigliati. In origine il processo era molto manuale e lungo, un ciclo di essiccazione in forno seguito dalla pesatura della legna per determinare la differenza di peso. Questo metodo è lento, inaffidabile, può rendere il legno inutilizzabile e richiede un tipo specifico di sovraforno o forno. L’utilizzo di un misuratore di umidità è molto più semplice, più affidabile e certamente non richiede molto tempo per registrare una misurazione. Che tu scelga un modello con o senza perno, sono veloci, precisi, portatili e convenienti per controllare il contenuto di umidità del legno in movimento.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti