Miglior caffè decaffeinato


Guida all’acquisto del caffè decaffeinato

Se il tuo medico ti ha detto di fare il passaggio, o semplicemente non ti piace la dipendenza da caffeina, il caffè decaffeinato è la risposta. Stiamo per entrare nelle dure verità che circondano il decaffeinato, anche alcune delle cose che potrebbero non piacerti. Dal modo in cui viene preparato il caffè decaffeinato agli effetti della caffeina sulla gravidanza, è tutto lì.

Come preparare il caffè decaffeinato

Sembra semplice, non è vero? I macinacaffè decaffeinati sono utili, ma ottenere la giusta tazza di caffè decaffeinato sarà un po’ più complicato di così. Entreremo nella produzione di caffè decaffeinato tra un minuto, ma probabilmente non ti piacerà: c’è molta industrializzazione in corso nel tuo caffè decaffeinato, quindi lo faremo nel modo giusto in tre passaggi.

1. Mettere a bagno i fagioli

Ci sono residui chimici a meno che tu non abbia fagioli svizzeri decaffeinati in acqua. Puoi rimuovere la maggior parte di questo residuo immergendo i fagioli in un semplice contenitore di acqua fredda. Potresti trovare alcune guide che consigliano l’acqua calda, ma rovinano il sapore dell’acqua calda alla nostra prossima tappa.

2. Arrosto

Ora aspetta, anche se i tuoi fagioli dicono che sono stati arrostiti, sono stati arrostiti con questo composto chimico su di loro. Hai rimosso alcuni tentativi di torrefazione. Usando le macchine per la torrefazione del caffè o un metodo di cottura in padella più conveniente, arrostirli bene.

3. Rettifica

“Ma il ragazzo affamato di attrezzature, so già come arrostire i fagioli.”

Forse, ma se stai andando decaffeinato o tuo cognato ti ha mai regalato un macinacaffè usato, questo macinacaffè è buono come rifinire il tuo caffè. La maggior parte delle persone non pulisce adeguatamente il macinino: il caffè è naturalmente oleoso ed è molto doloroso da pulire. Questo residuo conterrà tracce di caffeina, che aumenterà la percentuale di caffeina già presente nei tuoi fagioli (ne parleremo più avanti) e annullerà molti dei tuoi sforzi. Pulisci a fondo il miglior macinacaffè, igienizzalo e ricomincia da capo.

Come si produce il caffè decaffeinato?

Qualunque cosa accada, il caffè decaffeinato arriva con l’intervento umano. I chicchi di caffè non hanno uno specifico ibrido decaffeinato che cresce nel terreno: dobbiamo intervenire per completare il processo. Esistono due modi per decaffeinare il caffè, con due sottosezioni per ciascun metodo.

A base di solvente

Che sia diretto o indiretto, l’introduzione di un solvente comporta il trattamento dei fagioli con sostanze chimiche. Sebbene questi possano essere mezzi organici, come le salamoie di acqua salata, i prodotti chimici vengono introdotti verso la fine del processo per completare la decaffeinizzazione. Se hai letto di metodi decaffeinati che contengono sostanze cancerogene, ti assicuriamo che questo metodo non è stato utilizzato per molto tempo dopo che si è dimostrato efficace.

Senza solventi

La caffeina viene essenzialmente estratta dai chicchi mediante anidride carbonica o mediante il processo di trattamento delle acque accreditato in Svizzera. I metodi svizzeri includono l’uso di carbone attivo per rimuovere la “tossina” della caffeina dai fagioli, che è stata utilizzata per quasi ottant’anni. L’anidride carbonica, tuttavia, è il metodo utilizzato più di recente, storicamente parlando. Ciò consente di produrre contemporaneamente maggiori quantità di caffè decaffeinato, cosa prediletta dalla civiltà occidentale.

C’è ancora la caffeina nel decaffeinato?

Ci sono ancora tracce di caffeina nel tuo caffè decaffeinato. Non esiste un decaffeinato al 100% e probabilmente non lo sarà mai. La caffeina cresce con i chicchi di caffè; fa parte della sua natura. Tuttavia, il caffè decaffeinato ha una percentuale così minima di caffeina che una tazza di caffè (o 3-4 durante il giorno, se è così che guidi), non ti farà saltare il cuore.

Una tazza di caffè media da 10 once contiene 140 mg di caffeina, mentre la maggior parte dei caffè decaffeinati contiene tra 2 e 5 mg. Sei all’incirca entro i limiti dell’impostazione standard della FDA di un massimo del 3% di caffeina per tazza di caffè decaffeinato. Ci vorrebbero dieci tazze nell’arco di un’ora per sentire metà del nervosismo di una normale tazza di Joe. Quindi sì, c’è sempre la caffeina – è inevitabile – ma finché non hai una malattia grave che ti impedisce di consumare caffeina a tutti i costi, sei a posto.

Le donne incinte possono ancora bere caffeina?

Ci sono un sacco di bugie sulla gravidanza e sul consumo di caffeina. Una gravidanza normale significa che hai il 25-50% in più di volume sanguigno rispetto a prima della gravidanza e sappiamo tutti che la caffeina restringe i vasi sanguigni e aumenta la pressione sanguigna. In media, una donna incinta sana o sana può prendere una tazza di caffè al giorno, senza avere un impatto negativo sul nascituro.

Se finisci per prendere il caffè in una porzione da una grande catena e non ti danno il decaffeinato come hai richiesto, sei comunque al sicuro. Tuttavia, dovresti smettere di bere tutte le bevande potenzialmente contenenti caffeina per il resto della giornata. Preparare il decaffeinato a casa è il modo più sicuro per giocarci: puoi ragionevolmente berne qualche tazza al giorno senza problemi.

“Half-Caf”, stai bene?

Che tu sia incinta o nervosa, mezzo caffè non serve. È l’equivalente di dire: “Mi allenerò molto duramente tutta la settimana, ma nei fine settimana la mia dieta non ha il ciclo!” È falso, ed è un modo per affrontare il fatto che stai ancora ingerendo caffeina. Poiché il caffè decaffeinato contiene ancora caffeina, la metà di un caffè non può mai essere ottenuta. La tua mezza tazza di caffè sarà sempre composta dal 50-60% di caffeina (perché nessuno misura davvero l’oncia più vicina, non c’è modo di ottenere una mezza tazza perfetta). È meglio ingrassare o andare a casa quando si tratta di andare decaffeinato.


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti