Miglior dispositivo di archiviazione di rete


Prima di iniziare a esaminare il miglior dispositivo di archiviazione di rete oggi sul mercato, dobbiamo spiegare esattamente cos’è un NAS. Un dispositivo di archiviazione di rete è un disco rigido esterno che si connette alla rete, anziché al PC. Un dispositivo di archiviazione collegato alla rete è un dispositivo compatto e sempre attivo utilizzato per eseguire il backup di computer e file sulla rete locale. Un NAS è solitamente composto da almeno uno, ma il più delle volte due alloggiamenti per dischi rigidi che consumano molta meno energia di quanto si possa pensare. A differenza di un’unità flash USB standard o di un disco rigido esterno, un NAS può fornire ridondanza dei dati per una maggiore tranquillità, copiando automaticamente i contenuti dell’unità sull’altro.

Collegandoti alla rete anziché a un singolo dispositivo, puoi accedere al tuo NAS e a tutto ciò che è memorizzato su di esso da qualsiasi dispositivo. Alcuni dei migliori dispositivi sul mercato ti permetteranno di accedere in remoto ai tuoi file in modo da poterli aprire da tutti gli angoli del globo, se necessario.

Ora che sai a cosa serve un NAS, ne hai davvero bisogno?

Un NAS è una tecnologia particolarmente utile che dovresti usare se:

Naturalmente, questi dispositivi non sono esattamente economici, quindi è importante considerare questi punti e la nostra recensione completa prima di perdere qualche centinaio di dollari.

I migliori dispositivi NAS oggi sul mercato saranno anche agnostici, il che significa che potrai accedervi da qualsiasi dispositivo, indipendentemente dal tuo sistema operativo. Comprendiamo che tutte queste discussioni tecniche possono creare un po’ di confusione, motivo per cui in questo articolo analizzeremo tutto dando un’occhiata alle caratteristiche principali dei migliori dispositivi in ​​questo momento in modo da poter scegliere la scelta perfetta. per la tua casa o il tuo ufficio.

Guida all’acquisto dei dispositivi di archiviazione di rete

Come abbiamo scelto la nostra selezione di dispositivi di archiviazione di rete

Quando si tratta di scegliere i migliori dispositivi di archiviazione collegati alla rete attualmente disponibili, abbiamo considerato una serie di funzionalità che vanno oltre le capacità tecniche di questi pratici dispositivi di protezione dei dati. Ovviamente, come con qualsiasi tecnologia, le prestazioni sono tutto. Ma abbiamo anche preso in considerazione il prezzo, il marchio, le recensioni, la facilità di installazione e utilizzo e la capacità di archiviazione per creare la nostra lista delle migliori scelte sul mercato in questo momento.

La maggior parte dei dispositivi NAS presenti nella nostra recensione sono dotati di dischi rigidi già installati, il che rende facile installarli, utilizzarli e utilizzarli. Certo, con un hard disk integrato devi considerare quanto spazio di archiviazione ti servirà, perché in un mondo ideale, una volta investito in un NAS, non lo comprerai per molto tempo! Se un disco rigido integrato non è il modo in cui vuoi andare, puoi trovare opzioni senza di esso, offrendoti un po’ più di flessibilità quando si tratta di spazio di archiviazione e velocità, spesso può farti risparmiare qualche euro in più pure!

Quindi, una volta ristretta la nostra ricerca in base a prestazioni complessive, marchio, prezzo e capacità di archiviazione, come sempre, abbiamo dato un’occhiata alle recensioni. Come sai, le recensioni sono importanti per noi per creare una guida imparziale in modo che i nostri lettori possano ottenere il miglior prodotto per i loro soldi. Puoi stare certo che abbiamo esplorato tutte le possibilità quando si tratta del miglior dispositivo di archiviazione collegato alla rete attualmente disponibile in modo da poter risparmiare tempo e denaro!

Funzionalità da cercare nel dispositivo di archiviazione di rete

Se una delle nostre scelte migliori non è adatta a te, o se preferisci fare un po’ di ricerca in più, abbiamo delineato le caratteristiche principali che dovresti cercare e considerare quando si tratta di acquistare il tuo dispositivo di archiviazione di rete .

Lettori – Il numero di unità su un dispositivo NAS può variare da uno a 16. In sostanza, maggiori sono le esigenze di archiviazione, più alloggiamenti di archiviazione saranno necessari in un NAS. Per l’uso domestico, di solito sono sufficienti da due a cinque.

Un NAS a due alloggiamenti è un’opzione più conveniente e può essere aggiornato in seguito sostituendo le unità con altre più potenti. Ad esempio, i tuoi dischi rigidi originali potrebbero essere da 2 TB ma puoi sostituirli con 4 TB. Se disponi di un budget più flessibile, ti consigliamo di scegliere un NAS a quattro o cinque alloggiamenti, che dovrebbe garantire una capacità sufficiente.

Connettività – Se stai già utilizzando l’archiviazione dati cloud, puoi optare per un dispositivo NAS con connettività al servizio cloud, per il meglio di entrambi i mondi. Questo ti darà accesso ai tuoi file in servizi come Google Drive, DropBox e OneBox anche se non hai accesso a Internet.

Modalità – Una delle modalità di configurazione dell’archiviazione supportate dai dispositivi NAS è JBOD (abbreviazione di “solo un gruppo di dischi”), che funziona combinando più dischi fisici in un’unica unità logica. i dati vengono scritti in sequenza l’uno sull’altro, senza ridondanza dei dati.

In alternativa, c’è RAID, abbreviazione di Redundant Array of Inexpensive Disks, livelli. Diversi livelli RAID influiscono sulle prestazioni e sul numero di unità che possono guastarsi senza perdere dati. RAID5 o superiore è lo standard per tre o più dischi, che sono sofisticati ma anche costosi. RAID1 è lo standard per due unità, che funziona in mirroring e utilizza più spazio ma è più economico.

Magazzinaggio – Prima di decidere il numero di array di dischi e le configurazioni di archiviazione necessarie, è necessario determinare le esigenze di archiviazione. Prova a calcolare il tuo consumo medio e la velocità con cui riempiresti lo spazio su disco. Se sei un operatore video, ad esempio, e registri regolarmente video ad alta definizione sulla tua rete, avrai bisogno di più capacità di archiviazione per farlo.

Backup dei dati e misure di ridondanza – Una delle caratteristiche più importanti da cercare in un dispositivo NAS è il backup dei dati e le misure di ridondanza. Vuoi assicurarti che i tuoi file siano ben protetti. Come accennato in precedenza, ricerca i livelli RAID e decidi se desideri una configurazione mirror o qualcosa di più complesso che non comprometta l’utilizzo dello spazio di archiviazione.

Un altro consiglio è quello di scegliere un dispositivo NAS che permetta anche di eseguire il backup dei dati su un disco rigido esterno, per la massima protezione possibile. Sebbene non sia una protezione in tempo reale come RAID, il backup su unità esterne proteggerà i tuoi file in caso di furto, guasto del dispositivo o qualsiasi altra minaccia simile con conseguente perdita completa di dati.

Funzionalità di streaming multimediale – Un dispositivo NAS è un’ottima scelta per l’archiviazione e lo streaming di file multimediali, come musica, video e foto. È più veloce del backup su cloud, ma ancora meglio, puoi scegliere un modello che si sincronizzerà con modelli come DropBox per aggiungere ancora più protezione alla tua raccolta multimediale.

Se lo streaming multimediale è una caratteristica importante per te, assicurati di scegliere un NAS con una trasmissione dati veloce, poiché questo è ciò che determina le prestazioni dello streaming.

Tipi di dispositivi NAS

Ora, sappiamo che ci sono molte funzionalità da considerare quando si tratta di un NAS e può diventare un po’ travolgente, ma vale anche la pena sapere che ci sono due diversi tipi di dispositivi tra cui scegliere.

precompilato – Per i nuovi acquirenti, un dispositivo NAS precompilato è una scommessa sicura. Spesso si rivelano più economici perché ottieni i dischi senza l’aumento del prezzo al dettaglio che viene fornito con l’acquisto separato. Ancora più importante, sono senza problemi rispetto ai dispositivi NAS senza disco rigido.

Lo svantaggio è che se un’unità deve essere sostituita, probabilmente dovrà tornare al produttore per due motivi principali. In primo luogo, sono difficili da aprire a casa e, in secondo luogo, un NAS precompilato non può comunque inizializzare un’unità sostitutiva da solo. Se questo è coperto dalla garanzia, potrebbe non essere un problema troppo grande per te.

Senza disco – Dovresti acquistare un dispositivo NAS senza disco solo se sei completamente pronto a procurarti dischi rigidi, assemblare e preparare da solo le configurazioni RAID. Il vantaggio è che le parti difettose sono più facili da sostituire e i dispositivi senza disco tendono ad avere caratteristiche di qualità superiore. Quindi, se hai già un’ottima conoscenza del NAS e desideri un dispositivo ad alte prestazioni, l’investimento potrebbe valerne la pena.

Sebbene ci sia molto a cui pensare mentre trovi il miglior dispositivo di archiviazione di rete per te, sarai felice di sapere che una volta effettuato l’acquisto, questi pratici dispositivi sono in realtà relativamente facili da usare! Se stai cercando un dispositivo di archiviazione durevole e ultra sicuro, vale la pena investire i soldi in una delle opzioni presentate nella nostra recensione. Con funzionalità come sistemi di sicurezza aggiuntivi, funzionalità di streaming multimediale e accesso da tutto il mondo, la condivisione e l’archiviazione di file sicuri non è mai stato così facile! Sia per la tua casa che per l’ufficio, crediamo che un NAS sia un solido investimento quando si tratta di proteggere i tuoi dati e avere la massima tranquillità perché tutti i tuoi file più importanti sono completamente sicuri e protetti. .


Altre recensioni di prodotti che potrebbero interessarti